La nuova Citroën Méhari

In arrivo il restyling anche per la Citroën. LA casa automobilistica francese è stata alla finestra fin’ora, ad osservare le operazioni di successo che BMW e Fiat hanno fatto con Mini e 500 ed ora è pronta anche lei per rispolverare uno dei suoi gioielli Vintage. Era da tempo che i fan e gli appassionati del settore si aspettavano un’operazione del genere. In fondo il Citroën 4CV è una pietra miliare dell’industria automobilistica e per tutti quegli appassionati che hanno vissuto la propria adolescenza tra gli anni ’70 e ’80 a bordo di una versione “spiaggina” del modello originale: il Citroën Méhari.

CitroënAl salone di Ginevra è stato presentato il modello “restyle”; la E-Méhari avrà un concept completamente moderno, motore completamente elettrico e outfit all white per una linea moderna pensata più che altro per testare il mercato. La linea è stata disegnata in collaborazione con Courrèges, la casa di moda madre della space-age. Moda e motori si fondono ancora una volta, come è stato anche per Fiat 500 by Diesel, per strizzare l’occhio al mercato dei giovani di oggi che, di sicuro, il vecchio modello l’hanno visto solo nelle foto d’epoca o in qualche raduno di vecchie glorie su quattro ruote.

CitroënQuattro posti e Cabriolet, proprio come la sua antesignana, la Citroën E-Méhari avrà un tettuccio in plexiglass trasparente e un portellone per accedere al portabagagli dove si troveranno già delle valige in coordinato. Inserti ed interni moderni tutto in bianco e arancione. Batteria LMP con un’autonomia di 200 km e una velocità massima di 110km/h; assetto rialzato per una guida fuoristrada e per poter arrivare in spiaggia la sera di ferragosto per il consueto falò tra amici in pieno stile Citroën Méhari: certo, assicuratevi di averla ricaricata almeno per le richieste 8 ore (che diventano 16 con le prese domestiche).

Vuoi commentare l'articolo?

Giulio Gezzi

Laureato in Storia e memoria delle culture europee presso l'Università di Macerata. Da sempre interessato alla politica e alla storia contemporanea almeno tanto quanto alle serie tv, al cinema e al calcio. La ricerca dell'autonomia è quello che mi ha guidato fin'ora.