Uscito ufficialmente FIFA 17: la simulazione calcistica della EA Sports

FIFA 17 – Puntuale come ogni anno torna sugli scaffali dei negozi di videogiochi ed elettronica la simulazione sportiva per eccellenza, quel FIFA che ormai dal lontano 1993 accompagna schiere di appassionati nel mondo alla riproduzione casalinga di epiche sfide calcistiche. Il titolo quest’anno può vantare numerose migliorie e aggiornamenti rispetto al passato. Innanzitutto il motore grafico alla base del gioco è stato completamente cambiato. Addio al mai troppo apprezzato Ignite Engine e benvenuto al Frostbite Engine. La EA ha deciso di puntare su un unico, imponente, motore grafico che sia la base per tutti i suoi giochi, che siano giochi di guerra, Sci-Fi o sportivi. Fifa 17 si trova cosi con lo stesso cuore pulsante di Battlefield 1, simulazione bellica ambientata nella prima guerra mondiale che ha lasciato sbalordito il pubblico e la critica per la sua grafica incredibile.

FIFA VS PES – Fifa ha dunque risposto prontamente alle migliorie introdotte da PES , storico rivale nipponico del calcio videoludico, che negli ultimi anni ha cercato di recuperare il terreno perso dopo i fasti dei primi anni 2000, quando quella giapponese era la simulazione calcistica per eccellenza e la serie di EA arrancava come titolo arcade di secondo piano.

Le modalità di quest’anno svariano dalle classiche carriere, dove l’utente può guidare la sua squadra del cuore alla conquista di scudetti e coppe dei campioni come allenatore, manager o addirittura giocatore in campo, alla nuovissima modalità del Viaggio. Nel Viaggio impersoneremo i panni di una giovane promessa del calcio britannico, tale Hunter, che dovrà farsi largo nel Manchester United di Mourinho e Ibrahimovic, cercando, attraverso allenamenti, conferenze stampa, partite e gol il proprio posto al sole tra i grandi del mondo, regalando al videogiocatore una storia in prima persona ambientata nel mondo del calcio che promette un’esperienza a 360 gradi.

FENOMENO COLLETTIVO – La modalità che ha avuto più successo negli ultimi anni e che ha permesso alla EA di fare degli utili impressionanti resta quella dell’Ultimate Team. Ultimate unisce le partite Online, vero punto di forza del concetto di videogioco moderno, con il fenomeno delle figurine e della raccolta che ha accompagnato intere generazioni in gioventù. In Ultimate team si devono formare delle squadre composte per l’appunto da figurine da utilizzare online contro amici o sconosciuti. Queste figurine si possono collezionare o vendere per arrivare fino ad ottenere le più rare e costose come le introvabili riproduzioni digitali di Messi o Cristiano Ronaldo.

Fifa 17 è uscito ufficialmente il 29 settembre per Playstation, Xbox e PC, ad un prezzo di riferimento di circa 70 euro. L’attesa per questo gioco era cosi alta che nonostante l’uscita ufficiale fosse fissata al 29, già il giorno prima molti rivenditori hanno rotto il Day One e hanno iniziato la vendita ufficiale di Fifa 17 al pubblico, cosa che di fatto, rende questa simulazione molto più di un gioco, ma un vero fenomeno di culto.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.