Esulta il M5S: tagliati i rimborsi spese di viaggio agli ex-parlamentari

La Camera ha appena approvato la proposta del Movimento 5 Stelle sull’eliminazione dei rimborsi spese di viaggio agli ex-parlamentari. In un post su facebook Alessandro Di Battista spiega come i parlamentari del M5S siano riusciti a far approvare l’eliminazione dei rimborsi viaggi agli ex-parlamentari ed esulta scrivendo: “UNA PICCOLA GRANDE VITTORIA!”

Gia da tempo il M5S cercava di far abolire i rimborsi spese di viaggio di chi non siede più in Parlamento. Infatti, i parlamentari pentastellati dell’ufficio di presidenza della Camera dei deputati hanno affermato: “La Camera dei deputati non può essere il tour operator della casta. Abbiamo per questo proposto di abolire il rimborso spese viaggio per gli ex deputati che costa 900mila euro l’anno ai contribuenti italiani”. Fin ad oggi non c’è stato un vero accordo tra i partiti per far cessare questa prassi che, con i tempi che corrono, è considerata a dir poco scandalosa e vergognosa.

L’esito su 452 presenti è stato: 5 astenuti, 434 favorevoli all’ordine del giorno presentato dal Movimento e 13 contrari.

Vuoi commentare l'articolo?

Alfonso Riccitelli

Mi chiamo Alfonso Riccitelli sono nato a Piedimonte Matese in provincia di Caserta, trasferito a Roma dove mi sono laureato in Scienze Politiche, ho collaborato con uniroma.tv e radiosapienza come speaker. Le mie passione sono il cinema e le serietv americane, seguo anche lo sport specie il calcio e la pallacanestro. Il mio sogno è di diventare un giornalista, magari affermato.