Elezioni Olanda, dichiarazioni shock del candidato Wilders: “Maometto un pedofilo e un signore della guerra”

WILDERS GIOCA IL TUTTO PER TUTTO – Il candidato Geert Wilders, leader del partito Pvv olandese, noto per le sue posizioni estremiste, xenofobe, islamofobe e antieuropeiste, durante l’ultimo comizio prima del voto ha provato a giocare il tutto per tutto con delle dichiarazioni davvero scioccanti. Secondo quanto dichiarato dallo stesso Wilders, Maometto non sarebbe che: “un pedofilo e un signore della guerra e l’Islam la più grande minaccia per i Paesi Bassi”. Aggiungendo che in queste elezioni sarebbe: “in gioco il nostro stesso futuro”. Dichiarazioni, quelle di Wilders, che avranno sicuramente ripercussioni in futuro. Il pensiero non può non correre alla terribile strage di Charlie Hebdo, “rea” di aver pubblicato delle vignette satiriche su Maometto stesso. Alla luce di questo, probabilmente, nei prossimi mesi l’allerta terrorismo in Olanda sarà altissima.

I RISULTATI DELLE ELEZIONI – Nella notte si sono anche definiti i risultati elettorali del voto olandese. Il partito di centrodestra del premier uscente Mark Rutte (Vvd) si è imposto proprio sul partito degli euroscettici di Wilders (Pvv). Quest’ultimo, nonostante sia cresciuto nei seggi, non ha sfondato come temuto per buona parte della campagna elettorale, e a poco sono servite le frasi shock dell’ultima ora. Lo stesso Wilders, nonostante la sconfitta, ha voluto lanciare l’ennesima provocazione, scrivendo: “non ti sei liberato di me” al vincitore Rutte. Soddisfazione negli ambienti dell’Unione Europea, la cui stessa sopravvivenza è messa a dura prova dall’avanzamento dei partiti euroscettici in tutti gli stati dell’Unione. Il presidente della commissione europea Juncker nella notte si è congratulato con Rutte, definendo il voto: “una chiara vittoria” e “un voto contro gli estremisti”. Dello stesso avviso il rieletto premier, che preso atto del risultato ha ringraziato così i suoi elettori: “L’Olanda ha detto no al populismo dopo Trump e la Brexit. Grazie per questa vittoria che avete dato all’Olanda, ma anche all’Europa”.

Vai alla home page di Lineadiretta24.it

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Mauro.Zini14

Vuoi commentare l'articolo?

Mauro Zini

Coach di basket, aspirante giornalista sportivo, laureando in comunicazione pubblica e d'impresa, sarebbe fantastico saper fare almeno una di queste cose. Appassionato di libri, cinema e serie TV, praticamente un Nerd da quando non era di moda esserlo.