Eleanor tempesta il nord Europa

La tempesta Eleanor sta regalando un inizio di anno molto movimentato alle popolazioni del nord Europa. L’Inghilterra è stata colpita per prima, la notte scorsa, insieme alla Francia, poi Eleanor si è diretta verso il resto d’Europa anche se non mollerà la presa su questi due paesi almeno per un altro giorno. Nel corso della giornata di ieri la tempesta si è abbattuta sul Regno Unito con fortissime piogge e venti al di sopra dei 150 km/h che hanno causato ingenti danni tra cui molti incidenti stradali causati dalla caduta di alberi. A Portreath in Cornovaglia è collassato il muro che protegge la città dalle mareggiate, e pure se le autorità non vogliono parlare di evacuazione è stata data la possibilità ai cittadini della zona più esposte alle onde, di trovare riparo altrove. Decine di migliaia di abitazioni ed esercizi commerciali sono rimasti senza luce elettrica, 18.000 nella sola Scozia più altre 75.000 in Irlanda, in alcuni casi per un periodo di 6/7 ore. Le autorità hanno consigliato i cittadini di non mettersi in viaggio considerando le strade un luogo pericoloso a causa dei venti sostenuti soprattutto nelle zone costriere. Per quanto riguarda la giornata di oggi sono stati diramati 111 diversi allarmi per possibili inondazioni.

La Francia ha avuto i primi contatti con Eleanor questa mattina con venti che nella zona di Parigi fischiavano a 140 Km/h. Registrati venti fortissimi su tutto il nord del paese ma quelli più forti si sono registrati questa sera in Corsica: se Bastia e Solenzara se la sono cavata con venti a 150Km/h a Cap Corse ed a Cap Sagro si è arrivati a 200Km/h. In quattro dipartimenti sono in allarme arancione per quanto riguarda possibili inondazioni. Sono inoltre fortissime le nevicate sulla zona alpina.

Nel frattempo Eleanor ha raggiunto Olanda, Belgio, Germania e Svizzera. Nella giornata di oggi sono stati cancellati il 20% dei 1200 voli in partenza dall’aeroporto Schiphol di Amsterdam, dove si attende un peggioramento della situazione meteo e sempre oggi sono stati chiusi per qualche ora gli aeroporti di Strasburgo e di Basilea.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

 

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado