Catania, mafia e rifiuti: 14 arresti

Catania, mafia e rifiuti: 14 arresti. Indagati imprenditori, boss e funzionari pubblici della Regione Siciliana. Blitz dei carabinieri durante le prime ore del mattino.

5889d94a-4d65-450d-b6e1-54f1e91e1fee_1200x499_0.5x0.5_1_cropDurante le prime ore del mattino, un blitz dei carabinieri del comando provinciale di Catania e del Nucleo operativo ecologico, hanno smascherato ed arrestato 14 persone, tra imprenditori, boss e funzionari pubblici della Regione Siciliana, accusati per i reati più vari, dall’estorsione alla rapina, dal traffico di rifiuti all’usura e dalla corruzione al traffico di influenze illecite.

E’ stato inoltre disposto il sequestro preventivo di 6 imprese e dei rispettivi beni aziendali il cui valore complessivo è stimabile in almeno 50 milioni di euro, eseguito dal personale del G.I.C.O. della Guardia di Finanza.

All’origine di tutto, secondo indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, due uomini, padre e figlio, imprenditori locali e legati a “cosa nostra” catanese che agivano come prestanome di un boss, con la conseguente realizzazione di spropositati guadagni.

carabinieri-arrestiI Particolari dell’operazione saranno resi noti dal Procuratore Carmelo Zuccaro alle 10.30 del 15 marzo in un incontro con i giornalisti nella sala stampa della Procura.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Se siete curiosi come me.. allora leggetemi! Redattrice di viaggi, tv e spettacolo.