Allo Stadio Olimpico la sfida delle deluse

Va in scena stasera all’Olimpico di Roma la sfida tra le due deluse del campionato, Roma-Milan. Ambedue gli allenatori sono attualmente sulla graticola per aver deluso le aspettative di tifoseria e dirigenza. Si giocherà nell’ormai consueto clima triste e desolato dell’Olimpico, venduti solamente 7000 biglietti.
Sia per Garcia che per Mihajlovic potrebbe essere all’ultima spiaggia ed un pareggio forse andrebbe bene solo per la parte rossonera ma quasi sicuramente costerebbe il posto al tecnico transalpino.
Si parla già di sondaggi da parte del Milan per verificare la disponibilità di Lippi o Capello (con Brocchi) in caso si sconfitta. Il tecnico serbo ha già dichiarato che mai si dimetterà, rendendo da parte della società di Via Turati ancora più oneroso l’eventuale cambio di panchina. Un mercato probabilmente sbagliato, con esborsi considerevoli per giocatori buoni ma finora non fondamentali, come Bertolacci, o per attaccanti rivelatisi doppioni (Luiz Adriano che oramai gioca solo spezzoni di partita e Balotelli che dopo due partite è scomparso in infermeria). In tutto ciò il caso Cerci, criticatissimo dal pubblico, fischiato sonoramente nella sfida col Bologna nella quale ha fallito due occasioni semplicissime e che si è conclusa con l’ennesima sconfitta, che oggi non è stato convocato e che appresa la notizia se ne è andato a giocare al Casinò di Campione d’Italia. Probabilmente non partirà tra i titolari nemmeno Montolivo, capitano ma per nulla amato dalla tifoseria che ha fatto pesanti ironie sul contratto triennale offerto al giocatore. Quindi sulla linea di centrocampo agiranno Kucka e Bertolacci riproponendo la stessa linea mediana del Genoa di Gasperini dello scorso anno. In attacco accanto all’inamovibile e prolifico Bacca agirà Niang che oramai ha conquistato pienamente i galloni di titolare.

Olimpico

Francesco Totti

Sul fronte romanista la buona notizia è il ritorno tra i convocati di capitan Totti ed il recupero a centrocampo di pedine fondamentali come De Rossi, Nianggolan e Keita. Sadiq, unica nota positiva di questi mesi infernali per i capitolini, potrebbe avere una nuova chance. L’ambiente ostile non aiuterà di certo la Roma. In tutto ciò proprio Cerci, prossimo a passare dal Milan al Genoa potrebbe sbloccare l’arrivo tra i giallorossi di Diego Perotti che andrebbe a sostituire Iturbe volato in Inghilterra. Una sfida da ultima spiaggia per ambedue, e per ambedue una vittoria comunque non risolverebbe i problemi, ma la sconfitta sarebbe senza più appello.

Vuoi commentare l'articolo?

Massimo Silla

Appassionato di lettura, scrittura, pittura, insomma di qualunque cosa non richieda uno sforzo fisico. Nostalgico e cialtrone ha intrapreso innumerevoli carriere,tra le quali il Babbo Natale, senza mai eccellere in nessuna