In arrivo i Google glass. Il mondo a portata di sguardo

I futuristici occhiali saranno il frutto della collaborazione tra il gigante Google e la società manifatturiera Foxcoon, di Taiwan. Le componenti materiali saranno made in Asia mentre la manodopera sarà tutta americana. Sulla scia dei commenti del Presidente Obama, che auspica una rinascita del settore manifatturiero in USA, ecco approdare sul mercato un super prodotto costruito da americani. Google, già a dicembre, si era impegnata ad investire 100 milioni di dollari nel settore per voce dell’amministratore delegato Tim Cook. Un proseguo azzeccato.
I primi a vedere il mondo sotto la lente Google saranno ottomila utenti, selezionati dopo un concorso indetto dalla stessa azienda nel quale si chiedeva in che modo gli occhiali Google potevano essere usati. Testeranno per primi il prodotto alla modica cifra di 1.500 dollari.
E’ l’ultima, per ora, frontiera delle comunicazione, un nuovo modo di concepire il rapporto sguardo e parola. Un design essenziale, adatto a mascherare tutto ciò che le lenti computerizzate sanno fare. Che cosa vedremo attraverso gli occhiali ce lo mostra Google stessa. Si punta ad una semplicità e intuitività quasi irreali. E’ sufficiente esclamare: << Fai una foto>> e le lenti immortaleranno ciò che stiamo guardando. E per fare un video? Basta dirlo. Così si potranno condividere contenuti, chiedere traduzioni e significati, si potrà avere qualsiasi risposta, forse neanche le domande serviranno più. Questo in sostanza il funzionamento. Spaventosamente semplice. Già le parodie spopolano su Youtube. Alcuni interrogativi: la cosiddetta ‘realtà aumentata’ sarà la svolta tecnologica del futuro? E come condizionerà il nostro modo di comunicare? Per ora gli occhiali circoleranno solo negli USA. Nel frattempo possiamo iniziare a immaginare come sarà vedere il mondo con lo sguardo di Google. 

                   

di Maria Chiara Pierbattista

Vuoi commentare l'articolo?

Maria Chiara Pierbattista

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->