Alea, per chi ha deciso di smettere

Alea è formata da un’ampia rete di professionisti che, con i più alti standard di professionalità, si è data l’obiettivo di migliorare le condizioni di chi gioca d’azzardo con modalità problematiche e/o patologiche e dei loro familiari, promuovendo iniziative di studio del fenomeno in collaborazione con le Istituzioni e con i gestori di sale da gioco, e sviluppando programmi di assistenza e trattamento per i giocatori compulsivi. Nata nell’aprile del 2000, questa associazione cerca di evidenziare gli aspetti interattivi del gioco, promuove delle ricerche presso istituti e università al fine di ampliare gli strumenti per il contenimento del gioco d’azzardo. Hanno un importante rilievo i convegni che Alea ha condotto, a livello nazionale e internazionale, con approfondimenti attraverso seminari dedicati ad aspetti specifici della patologia del gioco, creando dei veri e propri dibattiti con la cittadinanza.

{asd1}

La creazione del numero verde 800 144 786 e di tanti altri servizi ancora hanno consentito anche al cittadino più resistente a questo tipo di aiuto di poter comunque contattare una struttura rimanendo nell’anonimato. Bisogna essere disposti a farsi aiutare quando ci si rende conto di avere un problema, e molte sono le associazioni che come Alea si impegnano a combattere la malattia del bisogno di giocare.Per questo motivo non si deve aver paura. Pensa alla tua vita. Gioca d’azzardo, chiedi aiuto.

di Cristina Battioli

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->