Scopa e padella. La Befana di Pulcinella a Centrale Preneste Teatro

Domenica 4 Gennaio 2015 alle ore 16.30
Centrale Preneste Teatro
Officina Dinamo
presenta
Scopa e padella
La Befana di Pulcinella
Teatro di burattini

Anche a teatro il nuovo anno non può che iniziare all’insegna della Befana. Ma quella che arriva a Centrale Preneste Teatro (Via Alberto da Giussano, 58) per la rassegna Infanzie in gioco 2014/15 è davvero speciale. Domenica 4 Gennaio alle ore 16.30 va in scena lo spettacolo di burattini Scopa e padella. La Befana di Pulcinella di Officina Dinamo ideato e diretto da Roberto Negri.
La bellezza e la gioia della quotidianità, la possibilità di riconoscersi in atmosfere semplici e divertenti, il gioco e la festa: Pulcinella è anche questo e di profilo alla Befana ci somiglia parecchio! Il burattino, amato da grandi e piccini, si confronta con un personaggio straordinario, antico e moderno insieme: la Befana. Pulcinella accorre in soccorso della simpatica vecchietta e tra mille avventure l’aiuta a rinnovare l’atteso appuntamento con tutti i bambini. E anche per lui, alla fine, sarà epifania di gioia con la sua amata Teresina.
Come da tradizione i burattini, le teste di legno nella loro baracca, tra equivoci, travestimenti e magia, restituiscono al pubblico di tutte le età la dimensione fantastica e avventurosa della favola.
Dai 3 anni in poi. Il costo del biglietto è per tutti di 5 euro.

La rassegna Infanzie in gioco è realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili e in collaborazione con il Municipio V di Roma Capitale.

Officina Dinamowww.officinadinamo.it 
Scopa e padella. La Befana di Pulcinella
Ideazione e regia: Roberto Negri
Con: Roberto Negri e Marion Marcucci

Centrale Preneste Teatro Via Alberto da Giussano, 58 – Roma
Domenica 4 Gennaio alle ore 16.30
Biglietto unico: 5.00 € (prenotazione consigliata)
Info e prenotazioni: 06 27801063 – 06 25393527 (lun./ven. ore 10.00/17.00)
Pagina Facebook: www.facebook.com/CentralePrenesteTeatro 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero