La variante E.K. A GRANDE RICHIESTA RITORNA IN SCENA

La variante E.K. ritorna in scena al Teatro Tordinona, dopo il lungo rodaggio nei locali e teatrini della capitale, il fortunato debutto in due tempi al Teatro dell’Orologio e l’incursione a Milano.

La bellezza di La variante E.K. risiede in un umorismo sottile, raffinato, giocato sul senso e non senso delle parole. Basta cambiare una vocale e dalle parole nascono sketch esilaranti in grado di strappare una risata anche al più composto degli spettatori.
Valentina Vincenzini, Farespettacolo

Lo spettacolo, con le sue ottime recensioni già collezionate, è senza dubbio una delle poche cose realmente moderne, realmente nuove, innovative e di qualità che oggi il teatro italiano delle nuove generazioni possa offrire.
Francesca Diodati, Whipart

C’è una vorace distorsione dadaistica di oggi, nel lavoro di questa formazione.
Rodolfo di Giammarco, La Repubblica

Luca Ruocco ed Ivan Talarico giocano con gli spettatori portandoli in scena come protagonisti; li guidano, attraverso i vari quadri, nella complessa vicenda del suicidio di E.K. Una situazione raccontata tramite esercizi di stile, variazioni, ripetizioni, errori e ripensamenti, che spazia nei luoghi e nel tempo in maniera libera, suscitando risate improvvise e incontrollate, nonostante l’atmosfera funerea.

I due performer agiscono liberamente, senza vincoli d’interpretazione, aiutati da cartelli proiettati e pochi e rappresentantivi oggetti e maschere.
Uno spettacolo surreale, dal ritmo veloce e dall’ironia nera, che ride e fa ridere della morte del concetto di individuo.

Sinossi:
Un uomo alle corde aspira alla corda, ma necessita metodo. Si sottopone a un duro allenamento ma nel momento cruciale non coglie il nodo. Ricondotto sulla diritta via si dà la fine. Strani figuri ne portano le spoglie. La sua vita è dibattuta in giusta causa, ripercorsa nei punti salienti, nei consigli di chi non disse giusta parola. La sua passione per il west apre lo spettacolo sull’inquietante e straordinario mondo dei cavalli. Tramutato anch’esso in cavallo troverà all’inferno la giusta pena.

Uno spettacolo di e con Luca Ruocco e Ivan Talarico
Maschere e oggetti Stefania Onofrio

Quando: dal 25 al 27 ottobre 2013 – ore 21:15 (domenica ore 18:00)

Dove: Teatro Tordinona – Sala Strasberg [via degli Acquasparta 16]

Prezzi: intero 10€, ridotto 7€

Info e prenotazioni: doppiosensounico@gmail.com – 328.9721666 – 328.1586895

 

Vuoi commentare l'articolo?

Redazione Parolibero

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->