“Che giorno è?” di Marco Masini

testo marco masini sanremo

Sono passati 25 anni dalla prima volta in cui calcò il palco dell’Ariston vincendo tra le nuove proposte, oggi Marco Masini torna al Festival di Sanremo con il brano “Che Giorno è?“. Ecco il testo:

(di F. Camba ­ D. Coro ­ M. Masini)

 

Che giorno è

Ti stai annoiando di te

Che parli cinicamente

Niente vale niente

Ti vedo ma sei assente

Quasi trasparente

Dimmi che giorno è

Ti stai stufando anche te

Di non avere un posto

Un sogno che è rimasto

E non sentire il gusto

Del sole a ferragosto

E no così non va

Non stiamo mica giocando

Con questa eternità… l’eternità

Vivere cadere vivere e rialzarsi vivere

Ricominciare

Come la prima volta

Dimmi che adesso t’importa

E smettila di smettere

Vivere ed amarsi vivere e lasciarsi vivere e

Riconquistarsi

Come l’ultima volta

In questa vita che ha fretta

Di vivere che giorno è

Che giorno è

Se ti accontenti di te

Se resti ancora a ieri

A tutti quei desideri

Pensieri con le ali

Ma sempre e solo da domani

E invece è tutto qua… è qua

È come un appuntamento

Con la casualità

Vivere cadere vivere e rialzarsi vivere

Ricominciare

Come la prima volta

Dimmi che adesso t’importa

E smettila di smettere

Vivere ed amarsi vivere e lasciarsi vivere riconquistarsi

Come l’ultima volta

In questa vita che ha fretta

Di vivere che giorno è

Che giorno è

Dimmi che è il giorno perfetto, sì

Per ritrovarci già, trovarti qua

E riniziare a vivere…

Io e te…

Vivere ed amarsi vivere e lasciarsi vivere riconquistarsi

Come l’ultima volta

In questa vita che ha fretta

Riapriamo ancora una porta

E raddrizziamo la rotta

Per vivere che giorno è

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.