Serie B: Carpi imprendibile

Tra le tante sfide di questa trentaquattresima giornata ce ne una dalle grandi emozioni. Il Carpi ospita in casa il Bologna. Solo da questo incontro può passare il vincitore di questa competizione. I rossoblu devono sfruttare l’occasione per ripartire e andarsi a prendere quel primato tanto sperato dall’intera città.

Tutti aspettavamo con frenesia questo mercoledì primo aprile e finalmente è arrivato. Il Carpi non lascia spazio a nessuna interpretazione. Dimostra non solo di essere già pronto per la massima serie, ma di avere un grande team. Il Bologna non ha potuto far nulla, i biancorossi lo hanno demolito con un netto 3-0, decretando la fine sostanziale di questo entusiasmante campionato cadetto. Ormai con questa vittoria, i biancorossi hanno superato l’ultimo esame di maturità, prima di passare oltre. I punti di distacco dalla seconda sono dodici e nemmeno un suicidio collettivo, potrebbe riaprire la competizione.

I rossoblu escono piuttosto ridimensionati dall’anticipo di questo turno di Serie B. Iniziano a capire, nonostante una grande campagna acquisti nel periodo invernale, di essere nettamente inferiori alla rivale. Una squadra che non è continuativa, non può sicuramente ambire alla conquista del titolo, che anno dopo anno diventa una missione sempre più difficile ed equilibrata. I Falsinei sapevano bene di dover vincere, ma hanno buttato al vento l’ultimo treno, che ormai corre veloce ed è già molto lontano.

Dopo un periodo di appannamento, l’Avellino riparte senza problemi. Nella giornata, trova una buonissima vittoria contro il Modena, e con i punti conquistati conferma il quarto posto nel torneo. I campani possono essere definiti i veri vincitori morali della competizione, con una squadra costruita quasi completamente con il proprio vivaio sono riusciti ad arrivare in fondo e sopratutto andarsi a prendere un posto nei Play Offs.

Nella zona retrocessione si smuove qualcosa, ma ancora non c’è nulla di sicuro e tutti i club cercano di conquistare punti per scappare via dal pericolo della Lega Pro. Il Brescia vuole agguantare la salvezza. Nella sfida contro il Pescara, le rondinelle trovano una vittoria fondamentale che gli avvicina ai Play Out. Invece sempre peggio per il Varese. I biancorossi perdono contro il Catania, diretta avversaria per la salvezza, e sprofondano nell’ultima posizione in classifica.

Lo diciamo da qualche settimana, ma vogliamo confermarlo ancora una volta: il Carpi, sopratutto in questo finale di stagione, è diventato la più bella espressione di calcio nella Serie B. Nessuno riesce a fermargli. Neanche il Bologna, l’ultimo ed il più temibile avversario, non ha avuto la meglio sui biancorossi. Sono gli unici ad aver compreso cosa significa giocare a calcio e far divertire la gente. Nessuno è alla loro altezza ed in Serie A si vedranno delle belle. Qualche anno fa, molti dicevano “Il Chievo Verona? non può andare da nessuna parte” invece ancora non si muovono, pronti a lottare sul campo. Stessa cosa accadrà agli emiliani, alla fine riusciranno ad onorare il massimo campionato di calcio italiano.

Risultati 34/a giornata:
Carpi – Bologna 3-0
Avellino – Modena 1-0
Crotone – Spezia 2-0
Entella – Perugia 0-2
Latina – Cittadella 3-2
Livorno – Lanciano 1-0
Pescara – Brescia 2-3
Pro Vercelli – Vicenza 1-1
Ternana – Bari 2-0
Trapani – Frosinone 3-1
Varese – Catania 0-3

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti