Lara Gut vince il gigante di Lienz

Lara Gut quest’anno sembra inarrestabile: se nel week end scorso, in terra di Francia era riuscita a raggranellare ben 280 punti in tre gare, ieri ha fatto cappotto vincendo il gigante disputatosi a Lienz. Non solo; la sua rivale Lindsey Vonn è uscita dal tracciato nella prima manche regalandole quindi l’opportunità di una fuga in classifica generale.
Sul podio oltre alla Gut, ci sono Weirather e sul gradino più basso una rediviva Rebensburg, non ancora tornata ai suoi livelli ma meglio della Worley che ieri si è piazzata undicesima.

Eva Brem si deve accontentare del quarto posto che di per sè non è malaccio ovviamente, ma così facendo perde la leadership della classifica di specialità. Al quinto posto c’è la nostra Brignone che se non cade a causa della sua aggressività di certo si piazza bene. La buona notizia è che piazziamo ben quattro atlete nelle prime dieci….eh si sa, in questa disciplina non siamo messi male. Francesca Marsaglia è settima mentre Irene e Elena Curtoni raccolgono rispettivamente in nono ed il decimo posto. A completare la panoramica sulle nostre troviamo la Bassino in sedicesima piazza e Nadia Fanchini in diciottesima. Manuela Moelgg esce dal tracciato nella seconda manche, mentre Goggia, Pichler e la giovane Pirovano non si qualificano per la seconda.

In classifica si specialità, grazie alla vittoria di ieri, Lara Gut si piazza in testa con 350 punti, tallonata da presso dalla Brem a quota 342. Federica Brignone è terza a 265. Poco più indietro Weirather e Rebensburg con 210.
In classifica generale la Gut allunga decisamente sulla Vonn che è reduce da due week end decisamente deludenti. Lara schizza a 658 punti, non pochi se si considera che siamo ancora a dicembre tanto che la Vonn dall’alto dei suoi 500 sembra davvero lontana. Dal terzo al sesto posto ci sono la Hansdotter (376), Brem (367), Rebensburg (324) e Weirather (314).
Stamattina slalom speciale sempre la Lienz, con la Hansdotter che ha l’opportunità di puntare alla coppa di specialità visto che l’infortunio della Shiffrin la terrà lontano dalle gare abbastanza da impedirle di difendere la coppa conquistata nelle ultime tre stagioni. Per gli uomini discesa libera da S Caterina, spettacolo garantito!

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado