Al via, da Brescia, la leggendaria Mille Miglia

Al via, oggi  19 Maggio 2016,  la rievocazione della storica corsa della Mille Miglia, la cui ultima edizione risale al 1961. La nascita di quella che viene considerata “La corsa più bella del mondo” affonda le radici nel lontano 1927, quando l’Automobile Club di Brescia si distaccò da quello di Milano in risposta allo spostamento del Gran Premio d’Italia dal circuito bresciano di Montichiari a quello di Monza.

I Quattro Moschettieri ovvero il conte Maggi, il suo amico e conte Mazzotti, il pilota Castagneto e il giornalista Canestrini , diedero vita ad una delle corse leggendarie della storia dell’automobilismo convinti che Brescia, capitale dei motori, fosse stata deturpata e declassata con la costruzione dell’autodromo di Monza."Mille Miglia" Il nome, del tutto causale, nacque dopo aver stabilito un percorso che congiungesse, idealmente e concretamente, Brescia con il centro della penisola, con la capitale italiana  Roma; dopo diversi tentativi di trovare un nome che indicasse passione, amore e senso di grandezza, la distanza da percorrere durante la gara comunicò il nome stesso dell’evento destinato a diventare leggenda. I 1.600 chilometri da percorrere, infatti, corrispondono ad un Miglio, che è l’unità di misura usata nelle corse,ancora oggi, nel Regno Unito e negli Stati Uniti d’America e corrisponde ad una lunghezza di circa 1.600,244 metri; ancora, il Miglio si riconduceva  anche all’espressione latina milia passuum ( migliaia di passi) che nell’antica Roma rappresentava l’unità di misura pari a mille passi  e corrispondeva ad una distanza di 1.482,5 metri. Il contesto storico culturale italiano era quello del primo dopoguerra, con un background sociale che affondava nel senso di grandezza le sue più alte aspirazioni: dopo la “vittoria mutilata”, Gabriele D’Annunzio con la sua Fiat Torpedo, in testa ai suoi legionari, irrompe nella città di Fiume, con l’obiettivo di restituirla alla sovranità italiana."Mille Miglia" Erano questi gli anni del futurismo e della magnificenza, che spingevano i confini e i limiti dell’uomo oltre la conoscenza in direzione di una sconfinato senso di grandezza. Così, dopo una lunga e complessa organizzazione, il 26 Marzo 1927 prende finalmente  forma  la prima edizione della Coppa delle Mille Miglia con 77 vetture in partenza; i vincitori furono Minoja e Morandi su O.M. 665 S con un tempo sorprendente di 21 ore, 4 minuti e 48 secondi.

Gli organi di stampa celebrarono l’impresa con titoli entusiastici ed entusiasmanti come scriveva il Corriere della Sera: “Poco più di venti ore, nemmeno un giorno ed una notte per compiere quasi 1700 chilometri: una media che supera i 77 orari. L’automobile è passata per le strade di mezza Italia come un dominatore di tempo e di spazio. Il successo del mezzo meccanico appare dunque grandioso”.

Mille Miglia Mille Miglia Mille Miglia

leggi altri articoli dello stesso autore

Vai alla home page di Lineadiretta24

Vuoi commentare l'articolo?

Raffaele Patti