Viaggio attraverso le Onlus del mondo

“Se molta gente di poco conto, in molti luoghi di poco conto, facesse cose di poco conto, la faccia del mondo cambierebbe”.

Una partenza ha già di per se qualcosa di magico. I ricordi, le foto, le emozioni che vivremo, resteranno impresse indelebilmente per sempre nel nostro cuore. Ci sono viaggi che vengono fatti per divertirsi, altri per amarsi, altri ancora per cercare di recuperare situazioni lasciate a metà, ma se un viaggio avesse come scopo, per esempio, il sorriso di un bambino? 

Nel mondo ci sono miliardi di associazioni Onlus e ognuna con uno scopo diverso: sostenere la donna nel difficile percorso di lotta contro il tumore al seno, quelle a sostegno delle donne e contro la violenza fisica e psicologica che spesso subiscono e proprio dagli uomini che credono di amarle, le associazioni con progetti umanitari educativi e di sostegno alimentare, Onlus che hanno come scopo quello di sfamare i bambini, insegnare loro a leggere e scrivere, come per esempio quelle presenti nei paesi del Terzo Mondo. Siete alla ricerca di emozioni forti? Volete aiutare chi ha più bisogno di voi? A volte un viaggio può trasformarsi in ben altro, un’emozione unica e che non scorderete facilmente. Siete pronti per un viaggio toccante, profondo e diverso, attraverso alcune e tra le più importanti Onlus nel mondo? 

isakaSORRISI NEL MONDO ONLUS: UN VIAGGIO INDIMENTICABILE IN TANZANIA

L’associazione “Sorrisi nel Mondo Onlus opera in Tanzania e Mozambico con l’obbiettivo di promuovere progetti di cooperazione nei Paesi in via di Sviluppo e diffondere una cultura di solidarietà e pace attraverso iniziative di sensibilizzazione della società civile. Tanti sono stati i traguardi raggiunti, come per esempio, la realizzazione, nel 2004, di una scuola primaria nel villaggio di Isaka, la realizzazione di una sala maternità nel villaggio di Usolanga, la dotazione di  testi e materiali scolastici per lo svolgimento delle attività didattiche nella scuola di Furahia Secondary School in Tanzania, la realizzazione nel 2012 di servizi igienici, docce e fosse biologiche per gli ostelli della scuola secondaria di Furahia Secondary School. Questo è solo una parte e minima di quello che è stato fatto e di quello che ancora tanto ci sta da fare. Dunque un viaggio in Tanzania più trasformarsi in un vero e proprio percorso psicologico alla scoperta di tutto ciò che di nuovo e bello è stato costruito per regalare un sorriso di più a chi ne ha bisogno.

vnm_2000_before_childOPERATION SMILE: UN VIAGGIO FELICE NELLE FILIPPINE

L’Associazione “Operation stile”, venne fondata nel 1982 dal Dott. William P. Magee Jr., chirurgo plastico e da sua moglie Kathleen, infermiera e assistente sociale, che si recarono nelle Filippine, accompagnati da una troupe di medici volontari, per operare i bambini affetti da labiopalatoschisi. Una volta giunti sul posto, assistettero con i loro occhi, a una situazione straziante, “le persone spingevano i loro bambini verso di noi” ricorda Kathy. “Ci tiravano per le maniche con gli occhi pieni di lacrime implorandoci di aiutare i loro figli”, così raccontarono una volta tornati e promisero di ritornare per aiutare più bambini. Da quel momento in poi iniziò da parte loro una campagna di aiuto, grazie alla quale riuscirono ad ottenere moltissime attrezzature mediche e grazie alle quali oggi garantiscino cure stabili nei vari centri presenti in tutto il mondo. Sul territorio nazionale è presente la “Smile House Milano” il primo centro di cura di Operation Smile in Europa per il trattamento operatorio e post operatorio delle labiopalatoschisi. Ogni anno, infermiere, medici e volontari si recano nelle Filippine e nelle varie strutture associate, per portare il loro indispensabile aiuto. Un aiuto che spesso è molto più rilevanti di quello prettamente economico. Se siete delle persone sensibili, e l’Oltreoceano vi affascina, potrebbe essere un’esperienza di vita e un viaggio alternativo al solito relax a quattro stelle.

1f908e9e-7fdb-49a5-a766-bec9efbc81ac_largeFONDAZIONE SOFIA: UN VIAGGIO D’AMORE IN CONGO

La “Fondazione Sofia”, grazie al lavoro dei missionari salvatoriani, ha come scopo quello di promuovere e migliorare l’istruzione scolastica dei bambini del Congo, India, Filippine, Tanzania e Venezuela, attraverso programmi di recupero scolastico. Inoltre in Kenya, la Fondazione si occupa di progetti sanitari volti a contrastare l’HIV. Il Congo è un passere estremamente difficile, dove mettere alla luce un bambino è un’impresa davvero ardua. Grazie alle Suore Salvatoriane e alla Fondazione Sofia, è nato un reparto di maternità in cui le donne in attesa di un bambino vengono seguite con una visita prenatale e dove i bambini messi alla luce vengono seguiti con vaccini e tutte le cure necessarie fino al quinto anno di vita. Nel reparto nascono in media 80 bambini al mese. Questi reparti hanno bisogno di donatori, di persone che si possano prendere cura anche psicologicamente delle mamme in attesa. Ecco che quindi un viaggio in Congo può sfociare in un viaggio “Missionario” estremamente toccante e volto alla felicità di giovani mamme.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter carodelau

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Solare, determinata e tanto curiosa! Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, amo viaggiare e scoprire il mondo! Redattrice presso LineaDiretta24, curo in particolare la sezione viaggi e tv!