Da Madrid a Siviglia: la Spagna on the road

Elettrica, frizzante e colorata la Spagna, nonostante i drammatici avvenimenti che l’hanno colpita recentemente, rimane ad oggi una delle mete turistiche più ambite. Lo conferma un aumento dell’11,6% di turisti in più rispetto all’anno precedente, per un totale di circa 20 milioni, di cui solo in aprile 7,06 milioni, una crescita del 16% rispetto allo stesso mese del 2016.

In Spagna “c’è sempre il sole”, quell’energia e quella positività che splende negli occhi di chi ci vive e di chi la vive, si percepisce in una felicità quasi surreale che nemmeno i recenti attacchi terroristici sono riusciti a mettere in ginocchio. La gioia degli spagnoli si respira a Madrid, la Capitale, nelle bellissime spiagge e città delle Catalogna, a Siviglia, Granada, Malaga. L’estate è agli sgoccioli? Siete tristi? Un meraviglioso tour on the road della Spagna vi rimetterà in sesto. Venite a scoprire con noi, dove, quando e soprattutto quanto! 

madrid-26512-860x450_cMADRID: L’ALLEGRA CAPITALE

La domanda è lecita: quanto tempo richiede un giro on the road della Spagna? Da un minimo di 10 giorni a un massimo di un mese, ma anche poco più. La capitale, Madrid, è un punto di partenza quasi scontato, nonché una delle opzioni più consigliate insieme a Barcellona. Da qui poi potrete affittare una macchina per un costo che varia da 550 agli 800 euro, compreso di tasse, per un viaggio di due settimane. Fortunatamente la benzina in Spagna costa molto meno che in Italia. Madrid è unica nel suo genere, è la città della movida, in cui il giorno e la notte si sostituiscono senza annullarsi. All’appello non può mancare la visita al museo del Prado, tra i più importanti al mondo e che custodisce opere di grandi maestri come Caravaggio, Goya, Raffaello e Velasquez e tutta la storia dell’arte europea degli ultimi cinque secoli. E’ consigliata una rigenerante passeggiata per il Palazzo Reale di Madrid, un buon caffè in Plaza Mayor e uno scatto “rubato” a Plaza del Sol, ma non può mancare per gli amanti del verde e della natura una dolce camminata per il Parco del Buen Retiro. Sarebbe opportuno soffermarsi nella capitale almeno 2/3 giorni così da poterla visitare senza fretta e proseguire il vostro “fantastico via vai” per un indimenticabile viaggio on the road!

barcellona-parc-guellBARCELLONA: LA CITTA’ CHE NON TI STANCA MAI

Grande, affollata, eterogenea e variegata, Barcellona è una città “eterna“, non ci si stanca mai di visitarla, di viverla e soprattutto di ammirarla. Con i suoi quartieri diversi, i suoi colori e i suoi profumi, riuscirete ad immortalare nella vostra mente immagini che vi resteranno impresse per sempre! Partendo dalla Rambla, seguendo la strada, must del Modernismo, vi imbatterete nelle fantastiche case progettate dal genio di Gaudi che con i suoi motivi floreali vi farà sentire come in un dolce sogno! Altra tappa obbligatoria la Sagrada Familia, il Mercado de La Boqueria, il meraviglioso Palau Guell, il Porto Vecchio e la piaggia sabbiosa della Barceloneta. Non dimenticate di salire a Montjuic con la metropolitana che si trasforma in funicolare o con la teleferica, per avere una vista mozzafiato sulla città  ed assistere allo spettacolo serale delle fontane, uno dei più magici al mondo.

granadaGRANADA: UNA CITTA’ MONUMENTALE

Altra tappa essenziale del vostro viaggio in the road per la Spagna è sicuramente Granada che, con le sue grotte in cui nacque il flamenco, le tapas, le stanze da mille e una notte del palazzo di Alhambra fino alla Sierra Nevada, è una delle mete turistiche più ambite. Qui troverete un clima e una vegetazione diversa data dalla poca distanza della costa africana, a soli 200km in linea d’aria. Uno dei luoghi più belli di Granada è il quartiere Albaicin, dichiarato patrimonio Unesco dal 1984. Inoltre dalle montagne della Sierra Nevada si possono raggiungere in 2-3 ore di macchina alcune zone molto scenografiche: tra queste Almeria, l’Alpujarra, tra Granada e Almeria e alcuni paesini come Trevélez, con le sue minuscole case bianche abbarbicate le une sulle altre. Qui un panorama “montanaro” unico nel suo genere vi farà perdere letteralmente la testa!

marinabeach3-kgcd-u108058439096999d-1024x576lastampa-itVALENCIA: IL POSTO PIU’ ITALIANO DELLA SPAGNA

“Valencia la città con più energia di tutta la Spagna. Il posto dove succedono molte cose, culturali e politiche, “il posto più italiano”, secondo una definizione ormai classica. Valencia è la terza città della Spagna e una delle più importati del Mediterraneo, diventata famosa in tutto il mondo dopo la Coppa America Valencia. Certamente all’appello non può mancare una visita alla Cattedrale che sembra contenga il Santo Gral, la Città delle Scienze e delle Arti, il Barrio del Carmen, dove assaggerete una delle paelle più buone al mondo! Di una bellezza rara, il Mercato Centrale di Valencia che, dopo quello di San Miguel a Madrid, è una delle maggiori attrattive del paese, gioiello dell’architettura modernistica e suddiviso in 959 banchi di prodotti freschi. Assaggiare per credere?

siviglia-696x464SIVIGLIA: LA CITTA’ DEL FLAMENCO

Siviglia è la città che meglio racchiude l’essenza della Spagna: la città del flamenco e delle tapas dove tra feste e la corrida che è ancora una realtà molto attuale e sentita. Siviglia custodisce un patrimonio architettonico di grande valore: la Cattedrale, la Giralda e i Reales Alcazares e la bellissima Plaza de España ne sono un esempio. Si consiglia di visitare la città nelle stagioni più miti, per evitare di farsi soffocare dal caldo. Soprattutto in estate la città si anima intono al fiume Guadalquivir, attualmente unico porto fluviale della Spagna, che divide in due la città. In inverno invece si si diverte all’interno delle taverne in quanto fuori il freddo è davvero pungente; i sivigliani non si lasciano annientare né dal freddo e né dal caldo, insomma ogni momento è buono e giusto per stare insieme! 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Se siete curiosi come me.. allora leggetemi! Redattrice di viaggi, tv e spettacolo.