Partire fuori stagione senza andare fuori budget

Scegliere andare in ferie fuori stagione senza rinunciare al divertimento? Ogni anno sono milioni gli italiani che preferiscono partire dopo le vacanze, risparmiando così con pacchetti low cost e senza privarsi delle vacanze a causa dei prezzi proibitivi di molte strutture durante le festività. Secondo diversi studi, un italiano su due preferisce partire in bassa stagione, dopo Natale e capodanno per approfittare dei pacchetti con tariffe agevolate, in alcuni casi spendendo fino al 30% in meno rispetto ai consueti pacchetti offerti dai tour operator durante le feste. 

Inoltre la bassa stagione offre un input non da poco: oltre al calo dei prezzi, la poca confusione per le strade, tipica dei periodi festivi. Dal Sud Italia, fino ad arrivare ai confini sperduti di altri continenti, chi sceglie di partire fuori stagione non se ne pentirà! Che aspettate a provare?

QUANTO CONVIENE PARTIRE FUORI STAGIONE?

Secondo quanto è emerso da una indagine Coldiretti/Ixè, sono circa 4,8 milioni gli italiani che decidono di partire a settembre. Anche gennaio è il mese più conveniente dell’anno per chi decide di partire, ma non vuole spendere troppo, infatti dopo capodanno i prezzi scendono e le offerte low cost fioccano, così da Valencia a Barcellona, dal Marocco alle Canarie, da Sharm el-Sheik a Zanzibar, da Londra a Los Angeles, si possono trovare pacchetti davvero imperdibili, vi permetteranno di raggiungere mete da sogno ad un prezzo più che invidiabile.  Ci sono formule all inclusive a partire da 160 euro, compreso il volo, ci sono week end di 3 giorni e 2 notti a partire da 83 euro, per le mete più vicine e formule scontate addirittura del 30% per raggiungere Caraibi, Repubblica Domenicana e America, con biglietti aerei che vanno dai 465 ai 563 euro. Non può mancare all’appello la vacanza sulla neve e così anche le Dolomiti pullulano di offerte nel mese di gennaio: una meta storia e prestigiosa come Cortina D’Ampezzo offre una settimana dal 15 al 22 gennaio a soli 449 euro con trattamento mezza pensione incluso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

SVANTAGGI DELLA BASSA STAGIONE

vento-palermo-maltempo.000Se partire con la bassa stagione per molti versi conviene, per altri bisogna davvero fare una stima dei pro e i contro. Bisogna tenere in considerazione diversi aspetti che se sottovalutati rischiano di mandare in fumo il nostro “risparmio”:

  • Il clima: in alcune zone la bassa stagione coincide con eventi atmosferici avversi come piogge torrenziali, uragani e tifoni che, oltre a rappresentare un pericolo per noi stessi, rappresentano un forte ostacolo alle nostre “giornate tipo”, fatte di mare, sole e spiaggia. Qualora decidiate di partire lo stesso è bene stipulare un’assicurazione che vi rimborsi nel caso in cui il viaggio venga cancellato per cause di forza maggiore.
  • Non tutte le attività sono praticabili: se siete amanti dell’avventura ricordatevi che alcuni tour ed escursioni potrebbero non essere possibili in quel periodo, proprio per la mancanza del quorum minimo di partecipanti.
  • Molte strutture restano chiuse: durante il periodo di bassa stagione molti hotel e ristoranti sono chiusi e proprio per la bassa affluenza turistica i proprietari decidono o di concedersi una vacanza o di approfittarne per fare qualche lavoro di ristrutturazione ed essere così pronti per la prossima stagione di “fuoco”!

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Solare, determinata e tanto curiosa! Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, amo viaggiare e scoprire il mondo! Redattrice presso LineaDiretta24, curo in particolare la sezione viaggi e tv!