Edimburgo: il fascino discreto e misterioso della Scozia

Edimburgo è una città gotica e misteriosa, ricca di storia ma allo stesso tempo giovane e vivace. La capitale scozzese attira milioni di visitatori da tutto il mondo ogni anno. Noi siamo andati a vederla e ve la raccontiamo.

Edimburgo si snoda tra le colline e il mare, ed il suo centro storico, diviso tra Old Town e New Town, è considerato patrimonio dell’Unesco. La visita di Edimburgo parte sempre incamminandosi sul Royal Mile, ovvero la strada che conduce al suo magnifico Castello, adagiato su un vulcano spento, da dove sin dal medioevo si domina il paesaggio. Questa fortezza medievale offre una splendida vista sulla città dal punto più alto della Old Town, ed è tipico farsi fotografare accanto al Mons Meg, un vecchio cannone di 6 tonnellate, prima di visitare la Saint Margaret Chapel ed il museo dei Royal Scots o gli alloggi reali. Inoltre qui ogni estate sulla sua piazza d’armi si svolge il famoso Military Tatoo: una parata militare storica spettacolare, con uomini in kilt e cornamuse, caroselli a cavallo e fuochi d’artificio finali.

Appena fuori dal castello ci si immerge in un intreccio di cafè, pub, chiese gotiche, palazzi storici collegati da sinuose stradine di ciottoli che d’ estate si popolano di numerosi artisti di strada per il “Fringe festival” a loro dedicato, i famosi ”Buskers”: musicisti, giocolieri, attori che animano gli affascinanti dintorni del Castello. Facilmente tra essi incontrerete un bravo sosia di Brave Heart che vi accoglierà alle porte del castello col volto dipinto di blu.

Se non avete ancora fatto colazione fermatevi al Contini Royal Mile Cafè per un bel porridge (tipica zuppa d’avena).

Proprio sul Royal Mile è possibile visitare la bella cattedrale gotica di St.Giles  e sul suo piazzale fermarsi ad ammirare il mosaico a forma di cuore denominato “Heart of Midlothian”. Se cogliete qualcuno a sputare sopra al cuore non si tratta di maleducato in gita, ma di visitatori che onorano una vecchia tradizione: si dice infatti che se si sputa sul cuore si avrà fortuna in amore.

Lungo il Royal Mile visitiamo anche il “Writers Museum”  dedicato a 3 grandi scrittori scozzesi R. Burns, Sir Walter Scott  e R. Stevenson. Proseguiamo lungo la strada fino alla residenza estiva della regina: Holyrood Palace, sita vicino al moderno Parlamento Scozzese e costruita vicino alle rovine di un’ affascinante abbazia gotica del 1128.

L’ edificio reale è sontuoso all’ esterno ma un po’ spoglio all’ interno, tuttavia Holyrood Palace è in un magnifico parco circondato da alberi secolari che vale sicuramente la visita.

Fuori dal palazzo vi è una vasta area verde ed è possibile fare trekking e salire sulla cima di un vulcano spento, il ben noto “Arthur’s Seat” da cui ammirare il panorama.

Se amate  l’arte è d’ obbligo visitare la bellissima collezione d’arte della Scottish National Gallery su Princes street  che si affaccia nei bellissimi Princes Gardens nel cuore cittadino, sotto al castello. Altri due musei  meritano di sicuro la visita : la Gallery of Modern Art e la Portrait Gallery rispettivamente a Belford e Queen street.

Princes street è la via dello shopping di Edimburgo e se dopo la cultura avrete voglia di fare spese, qui troverete ogni genere di negozio. Se poi vi è venuta fame, potete provare uno dei tanti cafè della città, dove sorseggiare il tè e assaggiare dei magnifici scones con la marmellata o i tipici tramezzini come da Romanes & Paterson Tea Room (62 Princes Street).

Royal-Yacht-Britannia-03Con la pancia piena ci dirigiamo col bus 35 a Leith per fare una visita al Britannia, lo yacht reale ormai in disuso è ora un’attrazione turistica: è in ottimo stato e completamente visitabile, incluse le lussuose cabine dei reali.

Tornando verso il centro della città ci imbattiamo nel monumento a Greyfriars Bobby, il cagnolino simbolo di fedeltà,che vegliò la tomba del suo padrone fino alla sua stessa morte e che si trova a South Bridge non lontano dal Grey friars cemetery dove riposa il suo padrone.

Per la cena e la vita notturna meglio andare verso Grass Market nota per i suoi bei ristorantini e i negozietti vintage. A Edimburgo potete scegliere fra una serie di luoghi di ritrovo per ogni tipo di musica, dall’hip hop all’house, al reggae. I più giovani vanno proprio a Grassmarket, lungo la Cowgate, nel West End e su Lothian Road, mentre i locali alla moda sono nell’ area di Broughton Street.

La città e i suoi dintorni offrono ancora molto e se non temete il freddo, siete affascinati dalle leggende, amate  i castelli ed il whiskey, pensate al vostro prossimo viaggio e scopriteli, perchè Edimburgo è il posto che fa per voi.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Franci

Sono nata a Roma e mi sono laureata con lode in scienze della comunicazione. Mi occupo di marketing ed eventi, amo le sfide e scrivere. Sogno di viaggiare in tutto il mondo e appena posso lo faccio. Ho un debole per la buona cucina e le cose belle, il cinema ed imparare sempre cose nuove.