5 buoni motivi per passare Capodanno a Varsavia

Europa low cost per Capodanno? Varsavia, il cuore della Polonia, tra scintillanti luci colorate, piatti tipici e feste improvvisate, offre ai turisti di tutto il mondo la possibilità di trascorrere un Capodanno al di sopra ogni aspettativa! Come? Scopriamo insieme 5 buoni motivi. 

ghetto-di-varsavia-rivolta-del-19-aprile-1943VARSAVIA, IL CUORE STORICO E CULTURALE DELLA POLONIA

Varsavia è una città ricca di risorse culturali, storiche e artistiche, davvero interessanti. Nonostante l’incidenza palesemente negativa della Seconda Guerra Mondiale, questa città della Polonia ha saputo riprendersi fortemente, fino a diventare il più importante centro economico e culturale dell’intera Nazione. Tuttavia la storia di Varsavia è legata agli eventi drammatici della guerra: qui iniziò il conflitto, con l’invasione da parte dell’esercito nazista e la conquista della città in due settimane, dove si svolsero ben due coraggiose, quanto tragiche rivolte; prima quella ebraica all’interno del ghetto ed in seguito quella guidata dalla resistenza polacca. Tra i luoghi della memoria c’è il celebre Museo della Rivolta e  il monumento in Piazza Krasinski. Del ghetto di Varsavia invece non rimane quasi nulla, solo un piccolo frammento del muro – si accede dal cancello al n. 62 di Ulica Zlota -, il grande cimitero ebraico e qualche monumento alla memoria. Delle oltre 300 sinagoghe presenti a Varsavia prima della guerra, oggi ne sopravvive solo una. Piazza della Città Vecchia è considerata il centro della città, qui si alternano costruzioni a tratti Rinascimentali, altre Barocche e Gotiche. Il Museo Storico documenta i cambiamenti che si sono susseguiti negli anni attraverso mostre e collezioni, musei e gallerie d’arte.

depositphotos_125878716-stock-photo-new-year-fireworks-display-inIL 31 DICEMBRE A VARSAVIA: COSA FARE

Le buone tradizioni polacche  vogliono che il Capodanno si festeggi in casa, in compagnia di familiari ed amici, ma la città pullula di bar, pub e ristoranti che organizzano serate magiche adatte ai turisti. La Piazza della Costituzione è il cuore pulsante “del conto alla rovescia”, qui si alternano ogni anno ospiti importanti, di valenza nazionale ed internazionale, a accompagnati da un concerto gratuito che prosegue sempre fino a notte inoltrata. La zona delle feste sul fiume Vistola che attraversa la capitale polacca, è il luogo perfetto dove prendere parte per assistere a scintillanti fuochi d’artificio e festeggiare l’inizio del nuovo anno in compagnia di qualche amico. In Piazza Defilad poi,  nei pressi del Palazzo della Cultura, si alternano le straordinarie esibizioni di musicisti, artisti di strada e animatori. Un’idea per un Capodanno più tranquillo e meno festaiolo può essere visitare la Città Vecchia, o in alternativa riversarsi in Plac Konstytucji, per aprire l’anno insieme a tanta altra gente e gustarsi lo spettacolo della notte che si illumina di colori.

unknownVARSAVIA, CAPODANNO LOW COST

Varsavia è facile da raggiungere in aereo, grazie alla buona copertura sia di voli di linea che di low-cost. Da notare che Ryanair serve l’aeroporto di Modlin, distante circa 40Km e non il principale scalo di Varsavia-Chopin situato invece a soli 10 Km. Gli hotel sono davvero tantissimi e il rapporto qualità/prezzo è ottimo: i migliori 5 stelle costano poco più di 100,00 euro per la notte del 31, circa 50,00 € invece per un buon hotel periferico. Oltre agli alberghi vi è poi una vasta scelta di appartamenti e ostelli per chi davvero volesse spendere pochissimo. Le dimensioni compatte della città fanno sì che in qualunque zona decidiate di alloggiare non sarete mai troppo lontani dal centro e l’efficiente sistema di trasporti pubblici permette di raggiungere rapidamente le varie attrazioni.

 

warsawpragatour1PRAGA, LA ZONA PIÚ TRENDY DELLA CITTA’

Praga, ex quartiere di fabbriche e palazzoni, ha subito negli ultimi anni un profondo rinnovamento, diventando la zona più trendy e artisticadella città, grazie al moltiplicarsi di gallerie d’arte, botteghe artigianali, teatri e locali serali. Frequentato da giovani, artisti e amanti della vita notturna, Praga ha sempre un’atmosfera frizzante e ogni anno nella bella stagione ospita tanti festival ed eventi all’aperto. Più economica del centro, è anche una zona  tranquilla, dove avvicinarsi maggiormente allo stile di vita locale. Le sistemazioni comprendono piccoli hotel, B&B e appartamenti. Questa è l’unica parte della città in cui è possibile farsi un’idea di come fosse Varsavia prima della guerra: per rappresentare il ghetto nel film “Il pianista”, Polanski ha usato proprio questo quartiere per il suo aspetto autentico.

pierogi1SPECIALITA’ GASTRONOMICHE: PROFUMI E SAPORI DIVERSI

Il mercato coperto è uno dei luoghi da non perdere per mangiare a Varsavia. Ricavato da un vecchio edificio industriale ristrutturato, Hala Koszyki è un elegante contenitore in acciaio e mattoni a vista per locali che propongono cucina da ogni parte del mondo: Tacos, hamburger e falafel. Varsavia è una città dalle mille sfaccettature che si riscontrano anche nella cucia, un mix di odori e sapori, di ricette e tipicità, essendo anche numerose e diverse le etnie presenti.Tra le pietanze caratteristiche di Varsavia consigliamo il “Bigos”, ossia uno stufato di carne, cavoli e crauti con prugne secche e spezie, minestre come la “Kapusniak” e pasta ripiena, i diffusissimi “Pierogi”. Per pranzi veloci ed economici, non mancano le opportunità, a partire dalle “solite” catene di fast food, anche se quasi tutti preferiscono un kebab.

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter @carodelau 

Vuoi commentare l'articolo?

Anna Carolina De Laurentiis

Nata a Roma, sotto il segno dei Pesci! Solare, determinata e tanto curiosa! Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, amo viaggiare e scoprire il mondo! Redattrice presso LineaDiretta24, curo in particolare la sezione viaggi e tv!