Vecchioni si dà al pop e scatta la “snobberia intellettuale”

In verità già da mesi il vincitore dell’edizione dello scorso anno di Sanremo aveva ufficializzato la sua partecipazione al talent show di Canale 5: “Amici è un programma considerato pop, molto commerciale, ma mi piace l’idea di mettere un francobollo intellettuale” – aveva dichiarato in un’intervista alla Gazzetta di Viareggio – “Molti mi dicono che è un bel progetto, ma sono sicuro che arriveranno le critiche”. E infatti le critiche sono arrivate, puntuali come un orologio svizzero.

Da qualche settimana nelle vesti di insegnante di storia della musica italiana, Vecchioni è andato incontro a fiumi di dissensi da parte dei critici e dei suoi stessi fan che non hanno per nulla gradito questa svolta pop. Così il professore ha voluto argomentare la sua scelta al Corriere della Sera: “Per molti è stato uno scandalo pazzesco, per me un’occasione meravigliosa per dire ai ragazzi che la canzone viene da molto lontano, ha tutta una preistoria, una vita, un’esistenza”. Così racconta l’inizio di questa sua avventura: “Tutto comincia con la mia decisione di andare a Sanremo e con l’idea che io non avevo niente a che fare lì. Ho capito che era una presunzione e una forma di alterigia pensare che alcune canzoni sono per pochi e altre per molti”. E poi l’incontro con Maria: “Ore di colloquio. E’ stata intelligente, mi ha fatto capire molte cose. Pensavo fosse tutto costruito ai fine della gara, credevo che questi programmi portassero i ragazzi solo a combattere per arrivare ad una vittoria di Pirro. Invece non è così: c’è attenzione e preparazione” – continua il professore – “Amici è una possibilità per i ragazzi. De Filippi propone spettacolo, perché ci vuole anche quello, e un po’ di lotta, che mi pare un’imitazione piuttosto consona della realtà”. L’annuncio della sua presenza nel cast della trasmissione, invece, ha fatto imbufalire i suoi fan che non si sono risparmiati tra insulti e ‘vaffa’ lanciati dritti dritti sul web. Tutta colpa degli snob intellettuali, a suo dire, perché “la snoberia è il pericolo più grave dell’intellettualismo, è una sconfitta dell’intelligenza”.

Chiamata in causa, non poteva non dire la sua la stessa Maria, alimentando il fuoco del dibattito. Attraverso Facebook la De Filippi ha ovviamente difeso a spada tratta il suo professore: “Il maestro Vecchioni è ad Amici da un po’ di tempo. Non mi sono espressa prima sulla sua partecipazione al programma perché non mi piace mettermi da sola le medaglie o dire cose tipo ‘guardate che meraviglia le sue lezioni’. Lo spio dai monitor, vedo i ragazzi commuoversi quando lui parla e io per prima scopro piano piano cosa davvero vuol dire scrivere una canzone”. E poi si scaglia contro gli snob già citati dal prof: “Se guardi con più attenzione ti accorgi che la snoberia di cui parla Vecchioni appartiene sempre agli stessi. A chi non riesce ad avere successo e allora trova in quello che fa l’alibi della qualità. A chi si è costruito una piccola nicchia di persone che parlano sempre delle stesse cose, invitando sempre le stesse persone, così da dare l’immagine di una realtà che a loro piace ma non è reale. A chi finge di scrivere per onestà intellettuale in continuazione articoli su argomenti che magari non gli interessano, ma lo fa cercando di convincerti che fa figo saperne”. Insomma, Maria non le manda a dire. E allora speriamo che davvero la presenza del maestro in trasmissione garantisca un salto di qualità (culturale) per i nostri Amici.

Vuoi commentare l'articolo?

Marika Luongo

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->