Tess Holliday, la rivincita delle modelle curvy

Tess Holliday è la prima modella “taglia forte” ad aver ottenuto un prestigioso contratto nel mondo della moda. Grazie a lei e alla sua taglia 58 portata con fierezza si può parlare di una vera e propria rivincita delle modelle curvy. Generalmente le modelle cosiddette curvy portano dalla taglia 44 alla 48, ma Tess Muster (in arte Tess Holliday) supera di gran lunga anche questi canoni off limits.

Tess Holliday, la rivincita delle modelle curvy

Originaria del Mississipi, con la sua particolare verve e bellezza, è riuscita ad apparire sulle pagine di Vogue Italia e si è garantita l’ingresso trionfale in passerella all’interno di importanti sfilate di moda. In un’intervista la giovane Tess ha dichiarato: «Non avrei mai immaginato che un giorno sarei riuscita a fare la modella e ad arrivare fin qui. Significa che qualcosa si sta muovendo». Probabilmente bisognerebbe imparare ad accettarsi invece di passare la vita a rincorrere qualcosa che non si ha. A volte si inseguono dei sogni irrealizzabili, degli standard di bellezza irraggiungibili perché troppo distanti dalla realtà contingente e dalle proprie, effettive potenzialità. Il punto è: bisogna piacere di più a se stessi che agli altri perché è questo ciò che conta davvero. Tess Holliday diventa così il simbolo, l’emblema della rivincita delle modelle curvy e sbanca anche in rete. La modella infatti vanta oltre 624.000 follower su Instagram e Facebook e inoltre ha creato un movimento: #EffYourBeautyStandards.

Il messaggio di Tess Holliday

L’agenzia MiLk Model Management di Los Angeles è la prima al mondo ad aver stipulato un contratto con una modella così tanto curvy. La direttrice dell’agenzia della Città degli Angeli ha detto: «Siamo la prima agenzia al mondo a proporre una modella così curvy. Questo è un messaggio positivo per il mondo della moda. Tess si allena quattro volte a settimana con un personal trainer, quindi conduce uno stile di vita sano perciò, nonostante sia nata in un corpo abbondante, non significa che questo sia necessariamente collegato ad uno stile di vita poco sano e salutare». Non tutti sanno che Tess, all’età di 17 anni, fu vittima di deplorevoli atti di bullismo che la costrinsero ad abbandonare gli studi: lasciò la scuola perché non riusciva più a tollerare le accuse, le critiche al suo aspetto fisico, le discriminazioni e le risatine alle spalle. Questo il suo messaggio lanciato in un’intervista al Daily News: «Io non sono malata, così come non lo sono le persone di colore o i gay. So benissimo di essere grassa ma cerco di convincere le persone ad amarsi per come sono. Bisogna amarsi in qualunque forma: anche se ti capita di passare la tua vita in un corpo grasso».

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @Vale_Perucca

 

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Perucca

Valentina Perucca nasce a Roma nel 1982. Dopo aver conseguito la maturità classica si laurea in Lettere e Filosofia, all'Università La Sapienza di Roma. Appassionata di arte, letteratura, musica, viaggi. Specializzata in linguistica e glottodidattica, insegna italiano a tutti coloro che vogliono impararlo. Ama Catullo, Ovidio, Euripide, Sofocle, suoi migliori amici fin dalla più tenera età. Odia gli arrivisti, gli arrampicatori sociali e i cercatori d'oro.