“Riportiamo a casa Pinocchio”

L’attore ha infatti lanciato la petizione “Riportiamo a casa il Pinocchio di Comencini”, che si prefigge come obiettivo il rimpatrio dell’antico burattino, attualmente residente in Francia

E alla domanda su come sia finito, insieme alla Gioconda, nella patria delle baguettes, risponde lo stesso Balestri, recentemente intervistato: «Un paio di anni fa ho rintracciato Oscar Tirelli, il realizzatore della marionetta usata nello sceneggiato, unico esemplare meccanizzato con un sistema di cavi e leve. Sono andato a trovare Tirelli a casa sua a Roma lì ho scoperto che il burattino ce l’aveva ancora lui, in garage. Era un po’ malmesso – del resto erano passati quarant’anni – ma vederlo mi ha procurato un’emozione pazzesca, è stato come ritrovare il giocattolo preferito perduto chissà dove. Ho saputo, poi, che un anno dopo Tirelli lo ha rimesso a posto mettendolo poi in vendita su eBay: è stato acquistato da un imprenditore francese per circa 15mila euro. Credo abbia provato a lanciare un business, perché ispirandosi a quel modello ha creato una serie di copie simili – ma “statiche” – ad altezza naturale. Gli affari però non devono essergli andati bene perché ho saputo che ora vorrebbe rivendere l’originale… ». Infine, il noto attore e “bambino cresciuto” ci parla della sua idea: «Ho pensato che sarebbe bello se la Cassa di Risparmio di Pistoia e Lucchesia trovasse 15-20mila euro per riacquistare la marionetta e portarla al Parco di Pinocchio a Collodi, in Toscana. I nostri bambini potrebbero ammirare la versione meccanizzata del burattino e far continuare a vivere la memoria dell’opera di Comencini».

E se per il momento si attende la risposta delle Casse di Risparmio – che non si sono ancora espresse  – dal canto nostro non ci resta che augurare un buon ritorno a casa al nostro Pinocchio, augurandoci che non si perda nuovamente sulla strada di casa, finendo tra le grinfie del gatto o tra le delizie del paese dei balocchi. 

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->