PrimaFestival, il tg flash con tutte le anticipazioni su Sanremo

Dopo il DopoFestival arriva il PrimaFestival, il nuovo programma di Andrea Boin, Walter Santillo, Riccardo Cassini, Martino Clericetti e Federico Russo pensato per tutti gli appassionati al Festival di Sanremo, che su Rai 1, a partire dalle ore 20:30, ogni sera farà compagnia al pubblico fino al termine della 67esima edizione della kermesse canora.

Di cosa si tratta? Nulla a che vedere con il programma condotto da Francesco Savino e dalla Gialappa’s Band! Come è emerso dalla puntata d’esordio andata in onda ieri, infatti, il PrimaFestival non sarà che una sorta di notiziario flash, della durata di cinque minuti, che affronterà tutte le tematiche inerenti al Festival di Sanremo, dalle anticipazioni fino alle curiosità del pubblico. Informazioni sulla gara, novità, indiscrezioni sui partecipanti e sui loro brani ancora inediti saranno a disposizione dei telespettatori che, finalmente, potranno combattere l’attesa prefestival, restando sempre aggiornati.

Federico Russo

Alla conduzione di questo pseudo-tg, in onda dalla sala Biribissi del Teatro del Casinò di Sanremo, il rodato Federico Russo, ormai giovane tuttofare della Rai, accompagnato dalla webstar Tess Masazza, impegnata nei servizi di approfondimento. A questi, nelle vesti di inviato, si aggiunge un inedito Herbert Ballerina, che di puntata in puntata interverrà in diretta dalla Città dei Fiori.

E stando allo share registrato ieri sera (17%) nella fascia dell’access prime time, questo esperimento ad opera dei vertici Rai sembrerebbe aver funzionato.
L’idea del PrimaFestival, effettivamente, non dispiace anche se, a conti fatti (e ascolti a parte), il format, o meglio le modalità con cui viene sviluppato, non risultano affatto convincenti.
Il programma, infatti, vuole prendersi poco sul serio, cerca di stupire e punta a strappare un sorriso ai suoi telespettatori raccontando tutti i contenuti attraverso un taglio comico.
Tuttavia, colpa del tempo ristretto oppure del conduttore, quello che salta all’occhio è solo una brutta copia, seppur intelligentemente rivisitata, del lavoro solitamente svolto da Rocco Tanica.

Certo, siamo d’accordo con il “largo ai giovani”, ma forse, almeno per dare un’iniziale credibilità a questo format, sarebbe stato più utile affidarsi a chi dalla sua ha anni e anni d’esperienza.
Chissà che le prossime puntate, però, non riescano a stupirci, d’altronde, il PrimaFestival ci accompagnerà da qui fino a sabato 11 febbraio. Il tempo per aggiustare il tiro non manca!

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @beatricegentili

 

Crediti foto: pagina ufficiale Federico Russo

Vuoi commentare l'articolo?

Beatrice Gentili

Spettatrice compulsiva di serie tv, dopo aver visto 8 puntate di fila, non capisce più quale sia la finzione e quale la realtà. A breve collega di Freud, ama follemente il cibo e la sua famiglia. La sua valvola di sfogo preferita è il clacson della macchina. I biscotti con l'uvetta che sembrano biscotti al cioccolato sono il motivo principale per cui ha problemi di fiducia.