Porno-tg: ‘seguire’ le notizie non è mai stato così bello

Durante l’edizione della mattina la giornalista stava leggendo le notizie del giorno ignara del fatto che alle sue spalle in uno dei monitor veniva trasmesso un film “molto rosso”. Ci è voluto un bel pò di tempo prima che qualcuno della tv notasse le inequivocabili scene. Il caporedattore di TV4 news, emittente privata svedese, ha spiegato che probabilmente, durante il processo di scaricamento su uno dei server della tv, il film si è avviato per sbaglio. Le scuse sono state immediate.

Appena la regia si è accorta del tremendo errore ha disattavato il monitor, colpevole di tanto scalpore, e ha proseguito l’emissione del programma con una giornalista del tutto inconsapevole dello scalpore suscitato dalle scene alle sue spalle.

Sembra, tuttavia, che la Svezia non si ha nuova a questo genere di “imbarazzanti notizie”: la trasmissione di un film a luci rosse, infatti, era avvenuta già nel 2006, quando il canale televisivo svedese SVT ha mandato in onda un film inequivocabile durante l’edizione della notte, mentre lo speaker Peter Dahlgreen leggeva le notizie del giorno. L’emittente si è poi giustificata, dicendo che come accade in molti telegiornali, i monitor vengono utilizzati come scenografia dello studio e generalmente sono sintonizzati su altri canali di notizie ed eventi: un modo per trasmettere al telespettatore la sensazione che il telegiornale offre all’utente una breve sintesi della gran flusso di notizie disponibili. Strano ma vero, comunque, è successo anche in Iitalia: in un’edizione del 2000 per errore anche il TG5 mostrò delle immagini hard in uno dei monitor durante l’edizione delle 20. Episodi divertentemente trascurabili, se si considera invece che un tecnico della tv di stato cinese, dopo aver per errore mandato in onda 3 minuti di un film per adulti in prima serata, è stato costretto a fuggire, consapevole della condanna a morte che pendeva sulla sua testa…insomma, sembra proprio che, l’idea di mandare in onda scene porno durante un tg non sia proprio del tutto nuova…che serva per incrementare gli ascolti? condanna a morte a parte, s’intende!

 

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->