Milly Carlucci celebra in tv l’attore (e l’uomo) Giorgio Albertazzi

Le scintillanti piste da ballo e le emozionanti sfide tra concorrenti del talent di Rai 1, combattute a colpi di piroette e passi di tango e salsa, dovranno attendere un po’ per il ritorno della loro irreprensibile e sorridente regina. Reduce dall’ultima edizione de Ballando con le stelle – programma che, secondo quando riportato dall’Ansa, tornerà  ad intrattenere i telespettatori della prima rete da febbraio 2017- e carica della determinazione e dell’eleganza che, da sempre, la contraddistinguono, Milly Carlucci è pronta ad intraprendere nuove sfide televisive e a celebrare il genio di una delle personalità più influenti del mondo del teatro, Giorgio Albertazzi.

Proprio in questi giorni infatti, l’ex conduttrice di Notti sul ghiaccio è al lavoro in sala montaggio per preparare Giorgio Albertazzi: vita, morte e miracoli, un evento tv volto a porre l’accento sulle mille sfumature della vita, privata e lavorativa, del compianto attore toscano, scomparso lo scorso maggio.

Scritto dallo stesso Albertazzi, insieme alla presentatrice di Ballando con le stelle e alla regista Maddalena De Panfilis, il programma, trasmesso in prima serata su Rai 5 e scandito in tre appuntamenti settimanali (la prima puntata infatti, andrà in onda lunedì 5 settembre alle ore 21.15, la seconda il 12 e l’ultima, il 19), altro non è che un’operazione autobiografica, un testamento, a detta della Carlucci, “spirituale, che abbiamo portato a termine e grazie al quale Albertazzi e’ riuscito nel suo sogno lavorare fino all’ultimo istante della sua vita”.

Milly CarlucciMilly Carlucci: “Giorgio voleva raccontare se stesso

La trasmissione è stata registrata e realizzata poco prima della dipartita dell’attore e, come ha sottolineato ancora la conduttrice abruzzese, racchiude “non solo il personaggio, l’attore ma anche le sue confidenze, la sua arte, soprattutto il suo essere uomo a 360 gradi, una figura che ha influenzato intere generazioni. Giorgio voleva raccontare se stesso, ma alla sua maniera, attraverso argomenti che lo hanno sempre interessato, per poi citare i fatti della sua vita e le sue opere”.

Un progetto unico e audace, un viaggio coinvolgente e suggestivo che scava, attraverso interviste esclusive e documenti d’archivio, negli angoli più nascosti ed intimi dell’arte albertazziana – la prima puntata sarà incentrata sul grande amore che il maestro nutriva per il teatro, per la natura e per le donne – e che, allo stesso tempo, mostra un lato inedito della personalità televisiva di Milly Carlucci, legata a doppio filo alla figura di Albertazzi (riuscì, due anni fa, a trascinarlo, in qualità di concorrente, sulla pista di Ballando con le stelle), e sempre più ancorata, negli ultimi anni, a trasmissioni della stessa tipologia.

Dopo Giorgio Albertazzi: vita, morte e miracoli infatti, la conduttrice tornerà, in autunno, a caccia di talenti con il Ballando Tour. “Credo che gireremo l’Italia, sempre nei centri commerciali, fra ottobre e novembre” ha rivelato la Carlucci all’Ansa, non sbilanciandosi troppo sui nuovi concorrenti che prenderanno parte al talent targato Rai e concludendo, in modo vago e, al tempo stesso, sottile, la conversazione con un “il terreno di caccia è aperto”.

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

 

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.