Lucky Ladies: a giugno il glamour sbarca su Fox Live

Prendete cinque donne, ma non cinque donne qualsiasi sia chiaro. Devono essere belle, in carriera, con una famiglia che non potrebbe mai vivere senza di loro, amanti di hobby “originali” ma soprattutto costosi, e con un conto in banca che potrebbe far realizzare ogni sogno nel cassetto. Ora avete un’idea di chi saranno le protagoniste di Lucky Ladies, il nuovo docu-reality in onda su Fox Live dal 3 giugno.

Se pensavate di poter vedere le avventure dell’upper class solo in telefilm come Gossip Girl vi sbagliavate di grosso: la risposta italiana ve la dà Fox Live con questo nuovo docu-reality ambientato a Napoli, dove le protagoniste saranno cinque donne dell’alta borghesia partenopea. Se Gomorra aveva puntato riflettori sul lato più oscuro e pericoloso di Napoli, Lucky Ladies ci mostra una metropoli vista dagli occhi di chi è stato baciato dalla dea bendata della fortuna e che di certo non si pone l’ormai comune domanda: “Come arrivo a fine mese?”, ma piuttosto: “Che party organizzo?”. Le telecamere seguiranno per dieci puntante queste cinque signore dell’alta borghesia in tutti gli aspetti della loro vita, partendo dai loro impegni lavorativi, che certo non sono quelli di una noiosa segretaria o di una semplice commessa in cui si potrebbe rispecchiare la maggior parte delle persone prima di cambiare canale. Perché in fondo l’immedesimazione ha sempre il suo piglio, ma la possibilità di sognare ad occhi aperti e di mangiarsi anche un po’ i gomiti piace di più. E poi, parliamoci chiaro: possiamo sempre scendere a fare due chiacchiere con la commessa del negozietto sotto casa, ma sul piccolo schermo le cose patinate funzionano di più!

I lavori delle nostre Lucky Ladies sono glamour e “fashion” come i loro vestiti: abbiamo Carla che fa l’art dealer (no, non è una parolaccia, ma “mediatore tra gallerista e collezionista” era meno chic); Gabriella, manager nel settore moda, e Annalaura, manager di sci nautico. E se i lavori delle altre due protagoniste del docu-reality sono più “comuni”, i loro hobby decisamente no! Flora è un avvocato con la passione per gli sport estremi, mentre Francesca è un architetto con l’ossessione che accomuna tutte le donne: lo shopping. Vi starete chiedendo cosa ci sia di strano nella passione per lo shopping di Francesca? Ovviamente la mole di buste con cui può uscire dal centro commerciale, dato il suo reddito più alto della media. Ma vediamo gli altri aspetti della vita di queste cinque signore una a una:

Gabriella Deleuze: 48 anni portati egregiamente, due figlie, parla diverse lingue e per completare il profilo è un’ ex modella.

Annalaura di Luggio: 42 anni, due figli e campionessa di sci nautico.

Francesca Frendo: 45 anni, anche lei ha due figli e una grande passione per l’arte.

Flora Nappi: la più giovane e la più spericolata! 35 anni, due figlie ed è una campionessa di vela.

Carla Travierso: 39 anni con un passato da modella, amante degli animali e dell’equitazione.

La voce narrante che ci accompagnerà per tutte e 10 le puntate è quella di Alessandra Rubinacci, titolare dell’omonima maison di moda – ebbene sì, anche la voce narrante è molto chic – con una grande passione per il ballo, il canto e i tatuaggi. Alessandra conosce alla perfezione Napoli e ci mostrerà tutti gli aspetti delle vite di queste cinque Ladies che sono donne in carriera, ma anche madri premurose. Ovviamente una buona dose di party, eventi mondani e gite in barca non mancheranno e i fantastici scenari di Ischia, Capri e Posillipo faranno da perfetta cornice. Essendo delle donne le protagoniste del format sarà lecito aspettarsi anche rivalità, amori, storie d’amicizia, progetti e aspirazioni.

lucky ladies

Il programma partirà il 3 giugno e andrà in onda ogni mercoledì alle 21:50 su Fox Live HD (canale 114 di Sky) per 10 puntate, ma già dal 25 maggio sul sito ufficiale www.foxlife.it/lucky-ladies potrete trovare una serie di immagini del backstage e alcuni estratti delle puntate. Per i più social, su Twitter, Facebook e Instagram con l’ashtag #LuckyLadies si potranno commentare le puntate. Chissà se il pubblico si appassionerà alle avventure delle nostre Lucky Ladies, i telefilm americani o i reality che mostravano la quotidianità dell’upper class hanno sempre avuto successo, ma gli americani sono bravi a far piacere le cose patinate sdrammatizzandole con una buona dose di ironia e superficialità. Resta solo da vedere se il programma riuscirà a non cadere nella trappola del trash.

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.