L’Annunziata contro Ferrara: «Giuliano è un perfetto cretino»

Diverse le maratone televisive per l’evento, da Porta a Porta – Speciale elezioni americane a “Tutto in una notte” di TgCom24, ma sembra che il più seguito e il più chiacchierato sia stato lo speciale condotto da Enrico Mentana su La7: al di là dei risultati elettorali, infatti, è saltato agli onori della cronaca – e dei social networks – per un insolito scambio di battute tra Lucia Annunziata, in diretta dagli USA, e Giuliano Ferrara in studio.

“Mi permetto intanto di dire a Giuliano che è un perfetto cretino..va a quel paese Giuliano, queste tue battute sono insopportabili”, questa la reazione, dapprima quasi simpatica, alla richiesta sbeffeggiante del direttore del Foglio di chiedere all’Annunziata notizie più approfondite sulle proiezioni che davano Obama in vantaggio. Reazione cui fanno seguito risatine e sguardi di sottecchi tra Enrico Mentana e Giuliano Ferrara, con il risultato ovvio di far infuriare ancor di più la direttrice dell’Huffington Post, che non gradisce e ingrana: “non me ne frega niente di un’amicizia fatta come questa!”. L’Elefantino, dal canto suo, è sorpreso dalla permalosità della collega, e con lui tutto lo studio: “ma te la prendi veramente?”, esclama nell’ilarità generale, immediatamente sedata: “se vuoi sentire cosa sta succedendo in America devi fare i compiti a casa. Quindi zitto e aspetta”, prosegue infatti lei. Sembrerebbe una ‘deliziosa baruffa’- come l’ha definita Mentana stesso durante la diretta – ma Lucia Annunziata ne ha per tutti, e incalza: “A me le risatine di Giuliano, con tutti voi che non alzate neanche un sopracciglio, non mi piacciono”. Il conduttore prova a difendersi come può, ma , tradito dal sorrisetto stampato sulla faccia, proprio non riesce a prendere sul serio la collega – che allora, lapidaria, lo finisce: “Vi piacete moltissimo”.

Su questa scenetta tragicomica si è scritto molto, e diverse sono le correnti di pensiero. Prima tra tutte quella che vede un’Annunziata di ferro entrare nella “stanza dei giochi” dei maschi, e pretendere con foga il rispetto e il riconoscimento di competenza che le sarebbe dovuto. Un meccanismo che ogni donna conosce bene: chi di voi, magari da piccola, non ha dovuto subire dispetti e torture da cugini o fratelli, alleati e solidali tra loro? Ecco che due uomini, di schieramenti politici antitetici, si “piacciono moltissimo” e vanno al di là di ogni diversità in nome di una comune fratellanza. E quindi giù a ridere, trattandola come molte vengono trattate in questi casi: come un’isterica, permalosa, donna come tutte. O forse no. In parecchi, infatti, la vedono diversamente: idea comune è che la giornalista si creda la più brava di tutti, ma che non lo sia. “E’ solamente sgradevole, sopra le righe e fa la vittima a sproposito”, si legge sul web, “la buona educazione è alla base di tutto mentre invece vedo nella giornalista supponenza, arroganza e ricerca di sgradevolezza”. E ancora: “la signora Annunziata è impresentabile.”
Insomma, sembra proprio che la maleducazione non si perdoni a nessuno, soprattutto se si tratta di una personalità nota per non fare sconti, qualunque sia l’interlocutore. Eppure se l’interlocutore in questione è un Giuliano Ferrara sghignazzante e beffardo, c’è da ammettere che non perdere le staffe sarebbe difficile un po’ a chiunque.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Carol Verde

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->