Il successo del “Factual Entertaiment”

Nato nel 2005 sulla piattaforma televisiva a pagamento Sky, nel 2010 fa il suo esordio tra i canali del digitale terrestre; nel 2011 Real Time, emittente del gruppo Discovery, diventa l’ottava rete nazionale più seguita e nel 2013 fa il vero boom. Se un tempo, dunque, le grandi emittenti Rai e Mediaset regnavano incontrastate sullo share televisivo, oggi non possono più dormire sonni tanto tranquilli, soprattutto dopo che Real Time è diventato gratuito passando da Sky al canale 31 del digitale terrestre. Raiuno e Canale 5 ancora non hanno risentito molto dell’avanzata del canale, ma Retequattro e La7 iniziano a sentire il fiato sul collo e in certe occasioni arrivano già ad essere più che surclassate: l’esordio del talent culinario Back off Italia, per esempio, aveva battuto in prima serata Rai 1 e Rai 3, e la finale non è stata meno gloriosa attirando l’attenzione di 363mila spettatori. L’obiettivo dichiarato inizialmente dai produttori del canale era quello di creare un intrattenimento rivolto al pubblico femminile, ma Real Time ha conquistato un vasto assortimento di telespettatori di genere ed età diversi.

Il segreto dell’emittente è il “Factual Entertaiment“, cioè l’intrattenimento concreto. I temi toccati sono lontani dai finti lustrini della Tv generalista, interessano i telespettatori perché sono riscontrabili nel quotidiano; dalle torte di Buddy – il Boss delle torte, per intenderci – al Re del cioccolato Ernest Knam, giudice di Back Off Italia, al Finger Food dello chef Sebastiano Rovita; dal cibo alla moda con “Ma come ti vesti?“, condotto da Enzo Miccio e Carla Gozzi, dove vengono dispensati consigli sul look a donne comuni, consegnate nelle mani di Enzo e Carla da parenti ed amici che le decretano le peggio vestite. Ma i consigli non mancano anche per chi sta per dire il fatidico sì sull’altare con “Abito da sposa cercasi” e “Wedding Planners“. Non viene trascurato nemmeno chi tenta di cambiare casa con “Cerco casa disperatamente“, condotto da Paola Marella, e chi vuole dare nuova vita ad oggetti di uso comune o del vecchio arredamento con “Paint Your Life“. Vengono poi trattati anche temi più delicati come quello dell’obesità, delle ” Malattie imbarazzanti” e delle ossessioni che condizionano la vita ad alcune persone con “Io e la mia ossessione“. Cucina, moda, salute , restyling, dipendenze, ma non solo: in passato è stato toccato anche l’argomento della violenza sulle donne nel programma “Donne-Il volto della violenza“- un’offerta, dunque, che soddisfa un pubblico molto ampio.

E c’è chi ha voluto scommettere, e da una grande emittente, come Canale5, è passato a Real Time; stiamo parlando del daytime del talent “Amici di Maria De Filippi” in onda dal lunedì al venerdì dalle 13:50 alle 14:45. Scommessa che sembrerebbe persa in partenza, dato che l’esordio di lunedì è stato molto “tiepido”: lo share è stato infatti  dell’1,9% e dell’1,1% in replica. Numeri ben lontani dalle aspettative, ma soprattutto dalla scorsa edizione mandata in onda sulla rete Mediaset: la prima puntata della scorsa edizione era stata seguita da più di 3 milioni di telespettatori con uno share del 19,77%. Un flop per gli standard del programma, ma una vittoria per l’emittente del digitale terrestre che grazie ad Amici ha innalzato del 90% la fascia media del canale.{ads1} Altra emittente dai contenuti “concreti” che ha riscosso grande successo è Dmax ( canale 51 del digitale terrestre), che nel maggio del 2012, a soli 8 mesi dal suo esordio, entrato nella top ten dei canali più seguiti dagli uomini grazie alla sua programmazione che attira maggiormente un pubblico maschile. “Affari a 4 ruote Italia“, “Top Gear“, “Sakara il legionario” sono solo alcuni dei programmi che Dmax offre, ed anche quelli dedicati al mondo culinario hanno una connotazione più “rustica” in paragone ad un “Re del Cioccolato” di Real Time; infatti si passa dal cibo di strada con Chef Rubio in “Unti e Bisunti”, ad Adam Richman che ci presenta i migliori posti, in America, dove assaporare un gustoso Junk Food nel programma intitolato “Man vs Food“.

Insomma, fatta salva la loro peculiarità portante, i canali del digitale terrestre non sembrano avere nulla da invidiare alle grandi emittenti Rai e Mediaset.

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e formosa (perché grasso è bello o perlomeno simpatico) e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 nella sezione Gossip e Tv dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->