“Hillary”, la serie tv sulla Sig.ra Clinton

Proprio sui suoi ultimi vent’anni la NBC ha deciso di produrre una mini serie televisiva: “Hillary”.

Dovrebbero andare in onda tra due anni le quattro puntate dedicate all’ex Segretario di Stato del primo mandato di Barack Obama. Nel 2015, proprio in prossimità della campagna elettorale per le prossime Presidenziali, alle quali probabilmente la stessa Hillary Clinton concorrerà. «Dobbiamo pensare al tempo e a quando mandarlo in onda. Probabilmente la Clinton non renderà noto se si candiderà o meno alle prossime elezioni da qui ai prossimi due anni. Nel frattempo noi iniziamo a girare le riprese e prima di allora avremmo forse anche terminato», ha dichiarato Robert Greenblatt, il presidente del consiglio di amministrazione della NBC Entertainment. Nel caso Hillary annunciasse la propria candidatura alle primarie del Partito Democratico per la presidenza degli Stati Uniti, questa mini serie tv le procurerà un aiuto fondamentale in termini di popolarità, ma allo stesso tempo si metterebbe in discussione la sua messa in onda, per ovvi problemi di par condicio. Al momento, la sceneggiatura definitiva deve essere completata, ma sempre dai portavoci della rete televisiva americana siamo a conoscenza delle tematiche affrontate dalla serie. L’ambientazione di “Hillary” partirà dal 1988, quando la Clinton era First Lady dell’Arkansas e partner dello studio legale della Rose Law Firm. Seguirà, poi, l’ingresso alla Casa Bianca e il suo ruolo politico accanto al marito presidente. Più di qualsiasi altra First Lady, Hillary ha ricoperto funzioni importanti nelle attività politiche degli Stati Uniti, «votare per me significa prendere due al prezzo di uno» diceva Bill Clinton durante la sua campagna elettorale. La relazione dei “Billary”, come la stampa era solita chiamarli, verrà raccontata anche dietro i riflettori: Hillary come madre e come moglie devota durante lo scandalo Lewinsky.

Prima di essere la “moglie di”, Hillary Rodham era studentessa attivista politica e un avvocato impegnato nei diritti nel settore dell’infanzia. Su questo periodo della sua vita Hollywood sta pensando ad un film, “Rodham”, la cui protagonista potrebbe essere Reese Witherspoon, Scarlett Johansson, Amanda Seyfried oppure Jessica Chastain. Sicuramente, a coprire il ruolo della Sig.ra Clinton nel piccolo schermo sarà Diane Lane che nel 2002 ha avuto una nomination all’Oscar per “Unfaithful – L’amore infedele”. Ancora ignoti i volti di Bill e della figlia Chelsea. “Hillary” parlerà di una donna “esempio” e si presenterà come una serie al femminile. A dirigire le quattro puntate sarà infatti Courtney Hunt, regista che ha avuto diversi riconoscimenti per il suo primo film “Frozen River – Fiume di ghiaccio” (2008).

Vuoi commentare l'articolo?

Cinzia Comandè

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->