Halloween a Roma: tutti gli eventi per la vostra notte stregata

Si sta avvicinando una delle notti più stregate di tutto l’anno: la notte di Halloween. Questa festività, che non ci appartiene direttamente, “una zucca alla volta” è entrata a far parte dei nostri usi e costumi ,tanto da avere da diversi anni a questa parte diversi eventi dedicati. Che sia una scusa per far festa o meno, anche quest’anno la serata di Halloween a Roma è pronta a stupire, ma qual è il vero significato di questa festa?

Halloween: curiosità sulla nascita della notte stregata

Ciò che è noto di Halloween lo si è appreso grazie ai telefilm americani, attraverso i quali si restava un po’ affascinati e un po’ impauriti da quelle case circondate da ragnatele, zucche intagliate e costumi così ben fatti da far sembrare che chi li indossava fosse appena uscito da una puntata di The Walking Dead. In America, quella di Halloween, è una vera e propria tradizione, letteralmente il nome di questa ricorrenza significa Hallow Eve: vigilia di tutti i santi; non a caso precede il 1 novembre, giorno dedicato a tutti i Santi.

Halloween affonda le sue radici nelle tradizioni celtiche, per queste popolazioni il 31 ottobre segnava la fine dell’estate e l’inizio del duro inverno e durante questa notte le anime dei morti tornavano tra i vivi. Per esorcizzare il ritorno di questi spiriti già nel Medioevo venivano indossate maschere e venivano fatti diversi riti propiziatori. Negli USA la festa iniziò a diffondersi a metà 800′ anche a causa della forte immigrazione irlandese, col passare del tempo venne del tutto incorporata nella cultura americana tanto da diventare una delle principali festività.

halloween La zucca, ortaggio di stagione, è il simbolo principale di Halloween e il tipico intaglio che viene fatto è ispirato al personaggio di Jack-o-lantern. Si narra che quest’uomo fosse un fabbro irlandese che convinse il diavolo a non prendere la sua anima e a trasformarsi in una moneta per l’ultima bevuta. Dopo diversi anni il diavolo venne a riscattare la sua anima promettendo a Jack che la sua anima non sarebbe stata dannata. Dopo la morte di Jack il diavolo gli lanciò contro un tizzone ardente, così l’uomo che non fu accolto né in paradiso né all’inferno iniziò a cercare rifugio nelle rape; infatti in principio veniva intagliato quest’ortaggio, sostituito poi dalla zucca.

Come passare la notte di Halloween a Roma?

Halloween roma

Jack Nicholson nel film horror “Shining”

Sono diversi gli eventi organizzati per Halloween a Roma e soprattutto per tutti i gusti. Per chi vuole passare questa notte stregata all’insegna del divertimento e del buon cibo c’è l’Hard Rock Cafè, locale internazionale che per quest’anno ha scelto di allestire la sua location con scenografie ispirate al film Shining. Durante la serata si può cenare usufruendo del buffet con la formula “all you can eat”, per tutti i partecipanti c’è anche la possibilità di avere un make up “stregato” a cura dei make up artist dell’Accademia Gilmont Italia. L’intrattenimento sarà curato dalla Scuola Internazionale di Teatro All’improvviso; il prezzo della cena è di 40 euro a persona, mentre l’ingresso after dinner è di 20 euro. Per info e prenotazioni: hardrock.com.

Per chi vuole cenare in una vera e propria villa degli orrori c’è la residenza storica del Principe Alessandro Torlonia. La Villa dei Principi si trova a 30 minuti da San Pietro e per la notte di Halloween offre cena con spettacolo a partire dalle 21:30, su prenotazione è possibile richiedere menù per vegani e celiaci. Dalle ore 23:00, dopo il dinner show, la villa si trasformerà in una discoteca. Per info e prenotazioni: La Villa dei Principi.

halloween roma

Foto de La Bottega Degli Artisti

E se le classiche cene a tema non vi soddisfano e volete immergervi letteralmente in un’atmosfera d’altri tempi Halloween a Roma offre La Bottega degli Artisti, una finestra sul passato nel cuore di Roma, in via degli Scipioni 163. Negli anni ’50 questo posto era un cinema d’essai, ad oggi ha conservato il suo fascino retrò ed è un’accademia di teatro, burlesque, mimo ed arti circensi che nel fine settimana organizza vari spettacoli. Per la notte di Halloween La Bottega degli Artisti offrirà ai suoi ospiti un Ballo Surrealista, ispirato a quello indetto da Marie-Hélène il 12 dicembre 1972. Per partecipare è necessario prenotarsi al sito www.labottegadegliartisti.net, dopodiché si riceverà un invito scritto al contrario decifrabile allo specchio con la parola d’ordine da dire all’ingresso; ai partecipanti è richiesto di indossare una maschera veneziana sul volto dato che la serata è ispirata alla rievocazione degli spiriti della Venezia del 700. Durante Il Ballo Surrealista ci saranno diverse esibizioni di teatro, burlesque, musica sinfonica a cura del Quartetto Sharareh e l’apparizione di alcuni personaggi provenienti direttamente dal Cabaret de L’enfer.

Per i più piccoli i parchi divertimento saranno addobbati a tema, a Raimbow MagicLand zucche e ragnatele renderanno ancora più spettrali i percorsi realizzati per l’occasione. Tutti gli spettacoli della giornata saranno a tema e attenzione alle streghe che potrebbero sbucare da ogni angolo. Anche il parco acquatico Zoomarine si “maschera” per Halloween e, per tutto il mese di ottobre, chi si presenterà completamente mascherato avrà l’ingresso gratuito. Per immergersi nell’aria più spettrale di Roma c’è la passeggiata alla scoperta dei fantasmi che popolano la Capitale; l’itinerario è stato pensato per scoprire i luoghi più esoterici e le curiosità che si nascondono dietro le leggende popolari. La passeggiata partirà da Castel Sant’Angelo alle ore 21 e prevede una quota di partecipazione di 7 euro.

 

Vai alla homepage di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @amiraabdel13

 

Halloween a Roma

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e formosa (perché grasso è bello o perlomeno simpatico) e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 nella sezione Gossip e Tv dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.