Gran finale per la tredicesima edizione del Grande Fratello

È stata un’edizione che ha segnato un ritorno alle origini del Grande Fratello, ma con un pizzico di interattività in più. Con una casa del tutto nuova costruita in tempi record, dopo l’incendio che nella notte del 13 dicembre 2013 la distrusse, quest’edizione è stata la più social di tutte e questa peculiarità ha avuto successo. L’App del Grande Fratello ha contato 1,5 milioni di download, su Facebook la pagina ufficiale conta 5.500.00 mi piace e i tweet sono stati più di 1.000.000. Numeri che hanno smentito il tiepido inizio degli ascolti riscontrati nelle prime puntate, decollati nella finale con il 25,5% di share. La durata e il numero dei concorrenti sono stati sostanzialmente ridimensionati, infatti le persone entrate nella casa sono state 18 contro le 36 della scorsa edizionee la “reclusione” dei partecipanti al reality è durata circa tre mesi.

Non sono mancati concorrenti che hanno catturato l’attenzione dell’opinione pubblica per le loro storie, come la bella Valentina Acciardi che perse un braccio durante un incidente stradale. La sua invalidità ha fatto parlare di lei ancor prima della sua entrata nella casa: la bella trentatreenne ha dimostrato di aver trovato la forza di convivere con il suo handicap con il sorriso. Un altro concorrente che ha lasciato il segno è Samba, un ragazzo venuto dal Senegal, accolto da una famiglia italiana conosciuta su una spiaggia di Bari mentre faceva il venditore ambulante. Una storia che ha commosso il pubblico che lo dava come favorito. Immancabile anche l’amore che sboccia tra le mura della casa. Questa volta Cupido ha colpito Chicca (seconda classificata) e Giovanni. {ads1} Tra gli episodi chiave del Grande Fratello 13 non possiamo dimenticare la lite tra Mirco e Andrea: quest’ultimo, ingelosito da una presunta palpata nei confronti di Greta da parte di Mirco, ha inveito contro il contadino romano e prima che la lite scoppiasse in rissa i due sono stati divisi dagli altri concorrenti della casa. Il tutto si è rivelato una bolla di sapone in quanto la stessa Greta ha dichiarato che non c’è stato alcun contatto fisico tra lei e Mirco. 

Un’edizione di successo che ha incoronato vincitore proprio Mirco Petrilli. Il ventinovenne di Lariano,che nella vita fa il contadino, con la sua semplicità ha conquistato il voto dei telespettatori, che lo hanno portato alla vittoria facendogli vincere il montepremi di 250 mila euro. Paradossalmente Mirco è risultato un personaggio sui generis proprio per la sua semplicità. La sua ballata all’Adriano Celentano e il suo attaccamento alla famiglia, ma sopratutto alla terra sono state le armi vincenti della sua vittoria. Mirco ha dichiarato di voler investire i soldi vinti nella piccola azienda agricola della sua famiglia, ma vuole anche rincorrere il suo sogno di fare l’attore, magari al fianco di De Sica in un film comico. 

Anche quest’anno il Grande Fratello non si è fatto mancare nulla: amori, liti, novità, leggerezza, momenti di riflessione, un vincitore genuino e un boom di ascolti nella finale. Non ci resta che aspettare e vedere se la quattordicesima edizione sarà altrettanto soddisfacente.

@amiraabdel13

 

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->