Gomorra 2, tra anticipazioni e nuovi volti

Li avevamo lasciati così, con Genny ferito gravemente e Don Pietro Sevastano evaso dal carcere penitenziario, ma la resa dei conti non tarderà ad arrivare: su uno scenario apocalittico di una Napoli corrotta e di malaffare, si aprirà Gomorra 2, il secondo capitolo della fortunata serie televisiva prodotta da Sky, Cattleya e Fandango, con la collaborazione di LA7 e Beta Film.

Diretta a sei mani da Stefano Sollima (noto ai telespettatori come regista di “Romanzo Criminale – la serie”), Francesca Comencini e Claudio Cupellini, la prima trasposizione sul piccolo schermo del romanzo di Roberto Saviano si è guadagnata più consensi che dissensi ed è stata etichettata  dalla critica internazionale come una produzione televisiva “poco italiana”.

Ambientata tra Napoli, Roma, Germania, Hounduras, Croazia e Sud America, la seconda stagione, che approderà su Sky tra marzo e aprile 2016, farà leva sulle reazioni e aspirazioni dei personaggi principali, su un Don Pietro Sevastano (Fortunato Cerlino) che non intende cedere il “proprio trono” a chi si professava suo alleato, come Ciro “L’Immortale” (Marco D’Amore), e a nemici di vecchia data, come Salvatore Conte, e su un Genny (il figliol prodigo di Don Pietro, interpretato da Salvatore Esposito) prostrato dalle ferite, ma intenzionato a riscattarsi e ad ottenere la propria vendetta. Nel mezzo, ovviamente c’è lui, Malammò (Fabio De Caro), l’uomo chiave della prima stagione che ha aiutato il patriarca dei Sevastano a fuggire dal carcere, e un gruppo ristretto di fedeli seguaci, condannati a vivere nell’ombra fino all’atteso ritorno del loro boss. Quattro uomini, quattro personalità diverse ed un’unica certezza: chi sarà in grado di stringere alleanze potenti e di giocare bene le sue carte conquisterà Napoli e il giro di malaffare che ruota intorno alla città.

Tra le tante novità di questa nuova serie, l’inserimento di un quarto regista, Claudio Giovannesi, e un cast che si amplia: faranno il loro ingresso trionfale nella vicenda due figure femminili potenti, Patrizia (interpretata da Cristiana Dell’Anna, nota al pubblico nei panni di Manuela Cirillo in  “Un posto al sole”), nipote di Malammò e capo commessa di un negozio dove si servono le donne più in vista di Secondigliano, e Annalisa detta “Scianel” (Cristina Donadio), spacciatrice di professione e sorella di Zecchinetta. Forti ed intraprendenti, le due donne colmeranno l’assenza di un personaggio di spicco della prima stagione come Imma Sevastano, e si faranno strada nella faida tra i due clan rivali.

gomorra 2“Scianel ne ha viste di tutti i colori – ha dichiarato la Donadio, durante un’intervista -”ha un’intelligenza istintiva e animalesca oltre a una spiccata attitudine al comando. Sto lavorando sulla gestualità, sulla voce e lo sguardo, la sceneggiatura è scritta talmente bene. Gomorra ha conquistato il mondo, anche nello Stato di Trinidad e Tobago, dove vive mio figlio, hanno visto la serie su Hbo”.

Insomma, il secondo capitolo di Gomorra si preannuncia come una produzione originale ed intrigante, volta a non deludere le aspettative dei fan della serie e a rendere giustizia a un autore come Saviano che, nel corso di questi ultimi anni, ha saputo scavare nei meandri di una società corrotta e violenta, regalando agli amanti del genere (e non solo) una chiave di lettura diversa, ma pur sempre moderna e attuale.

Twitter: @VerBisconti

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.