Festival di Sanremo 2017, il casting per valletti è (anche) social [FOTO]

In nome del “pubblico” sovrano. È così che si plasmano le scelte artistiche – ricompensate da spettatori, audience e dirigenti televisivi – di Carlo Conti, maestro cesellatore di ascolti, novello direttore artistico di Radio Rai, anchorman del prime time della rete ammiraglia Rai, e promosso padrone di casa per il terzo anno del Festival di Sanremo 2017. Ed è proprio così, tra il serio e il faceto, fra il casting e la provocazione, che il padrone di casa dell’Ariston sta interrogando in queste settimane direttamente i suoi follower di Instagram a proposito della scelta dei valletti da ingaggiare per il prossimo festival della canzone italiana, il 67esimo.

Carlo-Conti-Sanremo2La sfida è tra volti noti e meno noti al pubblico televisivo. Le regole del gioco sembrano promuovere l’esperimento dello scorso anno di far debuttare sul palco un “valetto”. Dopo le triadi Rocio Munoz Morales, Arisa, Emma Marrone (2015) e Madalina Ghenea, Virginia Raffaele, Gabriel Garko (2016), la terza edizione firmata dal conduttore toscano potrebbe veder scendere dalla scalinata dell’Ariston uno (o più) valletti scelti tra: Caterina Balivo, Elisabetta Gregoraci, Chiara Nasti e Mariano di Vaio. “Che ne pensate?” chiede Carlo al termine dei suoi post dedicati.

Se sarà facile per gli habituè della tv generalista riconoscere le prime due candidate, rispettivamente l’una presentatrice del programma Detto Fatto (Rai2), e la seconda co-conduttrice dello show comico Made in Sud (Rai2) – oltre che attrice al debutto nel ruolo di protagonista nel film “Processo a Mata Hari” diretto da Rossana Patrizia Siclari- , la faccenda ardua sarà spiegare a quell’anziano signore, habituè della prima rete, intento a mangiare la sua minestrina a casa con la tv accesa, che lavoro fanno precisamente i “fashion influncer” Chiara Nasti e Mariano di Vaio. Servirebbe un paio di puntate speciali di “Complimenti per la connessione” per risolvergli cotanto futuro tutto assieme, come minimo.

Il rinnovamento, però, passa anche da questo. Il coinvolgimento dell’agognata attenzione del pubblico giovane – che in Rai amplia la sua fascia d’età in eccesso, va detto – passa anche dall’arguzia di valorizzarne i beniamini. Beniamini che lo scorso anno entrarono con piacevole prepotenza dalla porta secondaria dell’Ariston tramite i dileggi twitter delle webstar The Jackal, cui si prestarono, con complicità, gli artisti in gara sul palco. Ma i tempi, ad oggi, sono maturi? Oppure i “non maturi” non hanno alcuna intenzione di ricredersi sulla tv generalista, che al momento guardano solo per canzonature varie (e presto avariate)?

Chissà se davvero i casting in corso faranno giurisprudenza, e chissà se Carlo saprà superarsi su quel 52% di share con cui chiuse l’ultima puntata di festival nel febbraio 2016. Intanto, è ufficialmente aperto (e in continuo aggiornamento) il social -voto!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leggi altri articoli dello stesso autore

Vai alla Homepage di LineaDiretta24

Twitter: @EvaElisabetta

Vuoi commentare l'articolo?

Eva Elisabetta Zuccari

Per lavoro e per passione racconto storie. Dalle esistenze straordinarie di persone comuni ai "pancini sospetti" del Gossip. Giornalista in divenire, classe 1989, curiosa. Spio tutto e tutti: voi non sapete chi sono io, ma io potrei già sapere chi siete voi.