Sanremo 2017: Totti e Robbie Williams infiammano l’Ariston

L’ormai inossidabile corazzata Conti-De Filippi colpisce ancora. Dopo i dati Auditel da capogiro della prima serata all’Ariston (circa il 50,4% di share) e i momenti topici che hanno tenuto incollata mezza Italia davanti al televisore– il tributo musicale di Tiziano Ferro a Luigi Tenco, i racconti emozionanti degli Eroi del terremoto e di Rigopiano, e il ballo improvvisato del conduttore toscano con la guest star Ricky Martin-, la seconda serata del Festival di Sanremo 2017, nonostante il calo di ascolti rispetto alla prima (46,6% di share), si è aperta all’insegna dell’ironia, del divertimento e della buona musica, non facendo rimpiangere al pubblico sanremese doc di aver scelto di seguire il percorso nostrano intrapreso da Carlo Conti e Maria De Filippi, la quale, con piglio autorevole e distesi sorrisi, si conferma essere la regina indiscussa di quest’edizione della kermesse canora.

festival di sanremo 2017

La prima ora di diretta, infatti, scivola via senza colpo ferire, con le quattro sfide della categoria Nuove Proposte, che hanno visto trionfare Leonardo Lamacchia e Francesco Guasti su Marianne Mirage e Braschi, il numero d’illusionismo del superospite, Hiroki Hara, l’ironico ingresso di Queen Mary all’Ariston con i portachiavi a misura di Carlo Conti e le prime esibizioni dei big in gara, Bianca Atzei con Esisti solo tu e Marco Masini con Spostato di un secondo, ma la prima, vera sferzata la dà lui, il fuoriclasse del calcio tutto italiano, Francesco Totti. Ed è al mitico numero 10 della Roma, genuino, elegantissimo e con la battuta pronta, che si devono alcuni dei momenti più esilaranti della serata, ora indugiando sulle domande pepate del duo De Filippi-Conti, ora presentando Nesli e Alice Paba, in gara con Do retta a te,  e definendo Piccione di Povia la sua canzone preferita di Sanremo.

Festival di Sanremo 2017: Totti e Williams “riscaldano” la seconda serata

E,  se il Pupone rimane uno dei pezzi forti del secondo appuntamento televisivo del Festival di Sanremo 2017, non sono stati certo da meno gli interventi di Salvatore Nicotra, dipendente pubblico modello, ospitato all’Ariston per i suoi 40 anni di carriera senza aver mai chiesto un giorno di ferie (“Non fate gli assenteisti, pensate ai giovani precari che perdono lavoro e dignità”), di Maurizio Crozza, ormai a suo agio, davanti alla telecamera, nei (finti) panni del Capo dello Stato Mattarella, e le perfomance del trio Insinna-Brignano-Cirilli, di Keanu Reeves con il basso elettrico, di Giorgia e di Robbie Williams, primo tra tutti gli ospiti ad esibirsi e protagonista di un siparietto che ha lasciato il pubblico divertito e con il fiato sospeso. Dopo aver cantato il suo singolo Love of my life l’artista britannico,  imbeccato da Conti, ha stampato un bacio sulla bocca alla bionda conduttrice, cogliendola alla provvista e leggermente imbarazzata.

festival di sanremo 2017

Che il popolo del web abbia ragione nel prevedere, attraverso dei meme virali, ironici e fantasiosi, un’ipotetica reazione di gelosia di Maurizio Costanzo, marito della De Filippi?E quali assi nella manica dovranno, ancora, sfoderare i volti di C’è posta per te e Tale e Quale show per stupire sul palco dell’Ariston?

In attesa di scoprirlo, non resta che fare il punto della situazione sui big in gara della seconda serata –a rischio eliminazione, infatti, sono risultati Bianca Atzei, e le due coppie Nesli-Paba e Raige-Luzi- e attendere con ansia la messa in onda della terza serata del Festival di Sanremo 2017, prevista per questa sera, alle ore 20:35 su Rai 1.

 

 

Vai alla home page di LineaDiretta24

Leggi altri articoli dello stesso autore

Twitter: @VerBisconti

Vuoi commentare l'articolo?

Veronica Bisconti

Nata Roma nel 1987, è da sempre residente nella Capitale. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali, è attratta da quadri e sculture come una mosca dal miele. Solare, sognatrice e perfezionista, è una grande appassionata di serie televisive italiane e americane. Ama il teatro, la moda e i viaggi.