COMEmiVOGLIO, l’inaspettato viaggio attraverso la chirurgia estetica

Dopo dieci anni d’assenza dal piccolo schermo, la brillante conduttrice torna su Canale Italia, il sabato alle 11.15, con un format innovativo sul tema più dibattuto dell’ultimo decennio. COMEmiVOGLIO, il nuovo programma con la regia di Mario Maellaro, ci offrirà in dodici puntate monotematiche e attraverso un linguaggio semplice, chiaro e mirato, un’esplorazione delle possibilità offerte dalla medicina e dalla chirurgia estetica per coloro che sentono l’esigenza di migliorare o cambiare il proprio aspetto. Per la prima volta in tv, la chirurgia estetica fa outing in un percorso di conoscenza ma soprattutto di autocritica. Non l’ennesimo programma sui ritocchini ma una vera e propria guida alla scoperta dei limiti e delle alternative della chirurgia, Samantha ed il professor Kornblit, offriranno ai telespettatori informazioni utili e dimostrazioni pratiche sul mondo della medicina estetica.”Sono conquistata dal format assolutamente innovativo e dalla personalità coinvolgente di Roly Kornblit con il quale, in punta di piedi ma senza indugi, andrò a scoprire le varie opportunità ed alternative offerte dalla scienza e dalla cosmesi. Incontreremo anche volti noti dello spettacolo e di loro sveleremo al pubblico segreti inconfessati ed altrove inconfessabili”, ha aggiunto la conduttrice. Dal suo osservatorio di medico, grazie alla presenza di professionisti affermati, Roly Kornblit orienterà il pubblico nel mare magnum della molteplicità di informazioni, spesso non corrette o poco chiare. Ed è proprio il professor Kornblit, che siamo riusciti ad incontrare nei giorni scorsi, a raccontarci qualcosa in più su COMEmiVOGLIO.

Che cosa l’ha convinta a sbarcare sul piccolo schermo?

Ho sempre utilizzato tutti i mezzi per far conoscere al maggior numero di persone le diverse possibilità di terapie e novità e, fin dagli inizi della mia carriera di medico, mi sono reso conto dell’importanza della comunicazione con il paziente come parte integrante del trattamento per la riuscita della terapia. E’ dunque fondamentale dialogare con il paziente, soprattutto con un linguaggio semplice ed appropriato alla sua età e alla sua cultura per valutare le diverse possibilità e scegliere insieme la giusta soluzione. Una filosofia che ha spesso incontrato tanta diffidenza da parte dei colleghi, ma che ha riscosso l’ apprezzamento dei pazienti. Il piccolo schermo è il mezzo per eccellenza per dare informazione semplice, mirata e profonda, comprensibile a tutti. Parlare di medicina e chirurgia estetica in televisione è stata la naturale declinazione di ciò in cui credo.

Perché bellezza e chirurgia estetica sono un argomento così di moda negli ultimi anni?

La bellezza è da sempre fondamentale. Mi riferisco a quella interiore indissolubilmente abbinata a quella esteriore. E’ una meta da raggiungere per stare meglio con se stessi e con il mondo che ci circonda nei momenti di serenità e, maggiormente, in quelli di difficoltà. Negli ultimi anni sono state sviluppate diverse tecnologie e modalità anche per poter migliorare il proprio aspetto. Sono stati questi progressi a portare l’argomento all’ordine del giorno, sempre più frequentemente. Adesso, però, è arrivato il momento di fermarsi e riflettere, non solo agire per cambiare, indiscriminatamente, alcune parti del nostro corpo.

Quali sono gli obiettivi che intende raggiungere con questa trasmissione?

Prima di tutto desidero informare per stare meglio con se stessi. In tutto questo mare magnum di trattamenti estetici, invasivi e non, per sapere “come mi voglio” è fondamentale prima di tutto conoscersi e capirsi, per poter scegliere al meglio cosa fare e come procedere. Poi, in questa confusione che vede spesso le persone impegnate a voler raggiungere a tutti i costi una perfezione estetica che non esiste, mi piace immaginarmi come una guida. Ma per aiutare il maggior numero di persone in questo percorso l’informazione deve essere semplice, chiara, veloce e condita da un pizzico di ironia.

Come nasce la scelta di avere al proprio fianco Samantha De Grenet?

Desideravo avere accanto a me non solo una conduttrice brava ed esperta ma anche una donna autentica, vera e sincera, di grande simpatia. Una persona che può nello stesso tempo, rispondere ” si, sono come mi voglio!”. In lei ho trovato tutte queste doti ed anche la non comune capacità di non prendersi troppo sul serio.

Lei ricorrerebbe mai al cosiddetto ritocchino?

Perché no! L’importante non sarebbe decidere se farlo ma capire ed essere sicuro del perché vorrei farlo.

Vuoi commentare l'articolo?

Valentina Evangelista

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->