#celeRentola: la web serie nata da Facebook

Da un’idea di Duccio Forzano nasce la web serie #celeRentola, una sketch comedy che ha una peculiarità. Questo progetto infatti non è nato semplicemente grazie alla fervida immaginazione del regista, ma è stato ispirato da un profilo Facebook di una persona reale.

“Le favole esistono, le principesse pure ma non guardate me. Vivo spettinata alla fermata dell’autobus senza scarpette di cristallo. Sono quella con gli anfibi” così si presenta Celestina Pistillo, la proprietaria del profilo Facebook che ha ispirato Duccio Forzano. Una ragazza di 31 anni, campana trapiantata a Roma, lavora in Rai e si barcamena tra la spesa e l’attesa alla fermata dell’autobus. Questa è la vita di Celestina che qualche tempo fa ha deciso di aprire una pagina Facebook dove postare tutti gli avvenimenti tragicomici della sua vita, e chi l’avrebbe mai detto che questi semplici post avrebbero dato vita a una sketch comedy. Gli aneddoti di Celestina, oltre a far divertire i suoi amici, hanno attirato l’attenzione del regista Duccio Forzano e dell’autrice Valentina Stangherlin che hanno contattato la ragazza per portare in scena le avventure da lei raccontate dando vita a #celeRentola. “Mi sento sempre una sfigata pop e firmavo alcuni dei miei stati su Facebook con CeleRentola, soprattutto quelli scritti dopo mezzanotte appena tornata da una giornata di lavoro. Il personaggio è ispirato a me perché ha il mio carattere e il mio modo di vedere le cose e inoltre le capitano le cose che capitano a me in giro per Roma. Però ha una storia diversa, che si evolve in modo diverso”. Celestina presenta così la web serie nata dai suoi post, e spiega che non sarà lei il volto di celeRentola: ”Amo raccontare gli altri e non sono assolutamente adatta a recitare. La scrittura mi piace di più e poi un conto è comunicare quello che sta succedendo, un altro è riuscire a riportarlo sul set in maniera meno naturale. Interpretare se stessi è difficilissimo.”

Sarà Beatrice Arnera a interpretare questa cenerentola metropolitana che è una ragazza di 23 anni laureata in agraria, figlia di due genitori separati e con un fratello più grande. La nostra celeRentola inizia le sue giornate con una colazione preparata dal suo barista di fiducia (Ernesto Mahieux), si barcamena tra un lavoro e l’altro trovandosi anche a fare volantinaggio per dei negozi macrobiotici vestita da carota gigante, ha un ex fidanzato che ancora la fa soffrire e un’amica del cuore (Filippa Lagerbäck) pronta a consolarla. È una sognatrice che spesso si trova a dover fare i conti con la realtà ben diversa dal mondo che immagina, ma nonostante tutto celeRentola riesce sempre a trarre qualcosa di divertente dalle situazioni comuni. Un personaggio che rispecchia la vita di molte ragazze, che strappa una risata su situazioni che quotidianamente ci fanno esaurire.

celeRentola-Celestina-Pistilli

Le puntate realizzate sono 10, con una durata che varia dagli 1 ai 3 minuti, i dialoghi sono molto veloci e colloquiali come si addice a una web serie. Le ambientazioni sono composte dai luoghi comuni della vita di tutti i giorni, senza troppi artifizi cinematografici, così che questa web serie mantiene un gusto genuino. Prodotta dalla Pennylane Production ha un cast composto da: Stefano Vigilante, Francesca Milani, Danilo De Santis, Valeriano Solfiti, Federica Cifola, Filippo Gattuso e Virgilio Brancaccio, con la partecipazione degli Zero Assoluto. Gli episodi di celeRentola vengono postati su Repubblica.it ogni lunedì e giovedì.

Di web serie che sono approdate in Tv ce ne sono state, ricordiamo Una mamma imperfetta e The pills; vero è che questi due mondi si differenziano per tanti aspetti, primo fra tutti il linguaggio. Chissà se le avventure di celeRentola riusciranno a conquistare il pubblico come i post di Celestina, ma soprattutto ad approdare sul piccolo schermo.

 

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.