Arriva “Masters of Sex”, la nuova serie tv dedicata al sesso

“Masters of Sex” è la nuova serie ispirata alla biografia di Thomas Maier, “Masters of Sex: The Life and Times of William Masters and Virginia Johnson”. Nel 1956 il ginecologo William Masters, specializzato in fertilità e problemi delle funzioni riproduttive, iniziò a condurre con Virginia Johnson delle ricerche sul sesso. I due volevano scoprire cosa accadeva scientificamente al corpo umano durante l’atto sessuale. Una ricerca del tutto anticonformista per il tempo e che andò a sradicare la maggior parte dei preconcetti che si avevano sul sesso.

Tutte le ricerche che si erano condotte fino ad allora si basavo su delle semplici interviste, Thomas e Virginia invece osservarono dei volontari proprio durante l’atto sessuale per prendere nota di alcuni dati come il battito cardiaco e l’attività celebrale. Rivoluzionarono il concetto della sessualità femminile e il dottor Masters mise anche a punto “Ulisse”, un dildo connesso ad una telecamera per studiare l’apparato genitale femminile dall’interno. Le loro ricerche diedero tante risposte circa un argomento che per il tempo era un tabù, raggiungendo diverse scoperte tra cui le varie fasi dellattività sessuale: fase di eccitazione, fase di plateau, orgasmo e risoluzione. Il loro libro “La risposta sessuale umana” ,pubblicato nel 1966, ebbe un gran successo e diventò un best seller. I due si sposarono ma divorziarono nel 1922, pur rimanendo in buoni rapporti.

La vita di questi due ricercatori ha dato vita alla serie televisiva “Masters of Sex”. Andata in onda la scorsa stagione negli USA, dove ha riscosso un grande successo, ora è approdata in Italia dove verrà trasmessa ogni lunedì alle 21:10 su Sky Atlantic HD (canale 110). Scritta da Michelle Ashford che nella serie dà spazio alla narrazione delle vite private di William (interpretato da Michael Sheen) e Virginia (Lizzy Caplan). Le ricerche scientifiche sul sesso della coppia restano il punto cardine del plot, ma verranno toccati anche diversi temi come l’emancipazione femminile incarnata proprio da Virginia, donna spigliata e indipendente con due figli e due divorzi alle spalle. William Masters invece è un uomo del quale vengono mostrati due lati che lo compongono: quello del ricercatore serio, ambizioso e senza tabù che vuole portare avanti una ricerca prettamente scientifica sul sesso, ma che a casa ha una moglie che non riesce a soddisfare sessualmente con la quale non riesce ad avere figli a causa della sua sterilità che per orgoglio fatica ad ammettere.

Mescolando scienza e ironia “Masters of Sex” ha già vinto un Critics’ Choice Television Award come serie tv più promettente. Chissà se le ricerche del dottor Masters e Virginia cattureranno anche il pubblico italiano.

Clicca qui per vedere il trailer

Twitter @amiraabdel13

 

Vuoi commentare l'articolo?

Amira Abdel Shahid Ahmed Ibrahim

Amira Abd El Shahid Ahmed Ibrahim è nata a Roma, nonostante il nome che sembra uscito da un documentario di Super Quark e il cognome così lungo da convincere il funzionario dell’anagrafe a cambiare mestiere il giorno in cui è venuta alla luce possano depistare circa il suo luogo di nascita. Nata sotto il segno dei pesci è una meticcia: metà del sangue che le scorre nelle vene è arabo. Condivide la sua dimora con due gatti grassi, predilige alla maggior parte delle persone i quadrupedi che non hanno il dono della parola, ma all’occorrenza si adatta a interagire con il genere umano. Dopo la cucina, arte nella quale si diletta spesso per rendere chi la circonda una persona più felice e formosa (perché grasso è bello o perlomeno simpatico) e l’arricciarsi i capelli, Amira ha anche degli hobbies che implicano l’uso del suo quoziente intellettivo come: leggere e scrivere. Due funzioni di elementare apprendimento che lei svolge con grande passione. Collabora con il quotidiano on-line Lineadiretta24 nella sezione Gossip e Tv dal novembre 2013. Caporedattrice della rubrica di viaggi dal 2016. Leggermente sindacalista dentro odia le ingiustizie che “affollano” il pianeta. Conta di cambiare il mondo un giorno, o di conquistarlo.

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->