Fede-Salvini: guerra a colpi di cono gelato