Mattia Signorini: “Non ho parlato di molestie ma di possibilità di scelta”