Al Teatro dell’Orologio “Costellazioni”: le infinite possibilità dei mondi paralleli