Elezioni in Myanmar: dalla dittatura alla finta democrazia