Kristina Milakovic, ovvero viaggiare nella dimensione onirica dell’arte