Volley rosa: l’addio dell’Icos Crema e l’inizio di un “nuovo” campionato di A1

 A malincuore il presidente dell’Icos, Claudio Cogorno, ha dovuto annunciare l’ultima, inevitabile a quanto pare, decisione di cedere il titolo di A1 alla Federazione e di svincolare tutte le atlete in concomitanza della riapertura del volleymercato di Gennaio. Dopo numerosi tentativi di trovare una soluzione, nessuna svolta positiva è giunta e a questo punto il club giocherà la sua ultima partita nel girone di andata e saluterà definitivamente i suoi sostenitori. Tutto il rammarico nelle parole del presidente: “Non possiamo certo biasimare chi, per stima, amicizia o rapporti commerciali è stato contattato per un aiuto e a malincuore ha dovuto rispondere negativamente. Forse più semplicemente, Crema ed il suo circondario non si possono permettere una squadra che partecipi ad un campionato di vertice. Non saremmo mai voluti arrivare a questa decisione, ma l’aggravarsi della situazione, ci ha spinto a decidere adesso, anche in concomitanza con la riapertura del mercato di Gennaio, che consentirà alle atlete di trovare altre squadre, piuttosto che peggiorare la situazione“.

Dopo questa amarissima decisione presa con senso del dovere nei confronti di tutti gli addetti ai lavori ed in primis delle atlete che in questo modo potranno essere ingaggiate da altri club, la Federazione, dopo aver guadagnato dall’ennesimo fallimento un titolo di serie A1 da mettere in vendita, tramite un comunicato dell’11 Gennaio ha deciso che tutti i risultati delle partite disputate con l’Icos Crema saranno annullati e che per il girone di ritorno sarà quindi stesa un’altra classifica. Invece per quanto riguarda la Coppa Italia ed i suoi accoppiamenti non sarà alterato nulla, in quanto i risultati inerenti a questa manifestazione sono stati ottenuti durante il girone di andata. La cosa potrebbe quindi creare un po’ di confusione per questa decisione di utilizzare due pesi e due misure per la fase di ritorno (senza punteggi riguardanti Crema) e la Coppa Italia (che invece prevede il conteggio dei punti conquistati contro l’Icos). A questo punto la Coppa Italia si trova ad avere delle protagoniste che senza punti sopra citati non avrebbero avuto accesso ai quarti (Pesaro), mentre il proseguimento del campionato avrà tutta un’altra forma…perché?? La risposta dalla Federazione alla prossima puntata…forse.

Vuoi commentare l'articolo?

Filomena Casciani

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->