Un UFO a Schladming

Non trema il fuoriclasse statunitense davanti agli ottantamila del parterre di Schladming: dopo una prima manche in cui l’americano aveva fatto il vuoto dietro di se, come spesso vediamo nel circuito di coppa, Ted affronta la prova pomeridiana con sicurezza assoluta, consente ad Hirscher di recuperare qualche centesimo di svantaggio ma non di più. Ligety difende così il titolo conquistato a Garmisch 2011 ed il parterre di Schladming lo accoglie all’arrivo con l’ovazione che merita il bicampione del mondo di slalom gigante, nonostante questo successo arrivi a scapito del beniamino del pubblico di casa, quel Marcel Hirscher capace, l’anno scorso, di spodestare lo statunitense dalla leadership della disciplina e di conquistare la relativa coppa di specialità. Hirscher dal canto suo ce l’ha messa tutta con una gran seconda manche, ma ieri non c’era nulla da fare. Comunque il giovane austriaco dimostra ancora una volta di essere un fenomeno: grande pressione mediatica e di pubblico, un risultato da cogliere assolutamente e…lui non trema, c’è e porta in Austria un’ulteriore medaglia in gigante dopo il bronzo della Fenninger. Unico a combattere contro i due titani della disciplina il nostro Moelgg che con grande tranquillità si è piazzato quarto dopo la prima manche per poi scavalcare il norvegese Svindal e conquistare il bronzo.
Manfred Moelgg già medaglia d’argento il slalom ai mondiali di Are 2007 e bronzo sempre tra i rapid gates ai mondiali di Garmisch 2011, si regala la terza medaglia iridata stavolta in slalom gigante. Bravissimo! Bene anche Blardone e Simoncelli rispettivamente undicesimo e sesto. Davide alla fine della gara è stato estremamente critico con se stesso, un po’ come lo era stata Nadia Fanchini due giorni prima dell’argento in discesa. Riteniamo che se anche un po’ di autocritica faccia bene, soprattutto visto che i giornalisti sembrano sempre più adulare gli atleti anche quelli mediocri, lui abbia esagerato con se stesso.
Stamattina in programma lo slalom speciale femminile.

Vuoi commentare l'articolo?

admin

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->