Trentacinque volte Schild

 

L’austriaca nella gara di ieri a Lienz ha ripetuto l’impresa compiuta due stagioni or sono da Lindsey Vonn in superG, quando cogliendo il diciottesimo successo l’americana sorpassò la Goetschl e questo ci può dare la misura del livello attuale delle atlete del circuito. Solo qualche settimana fa c’erano dei seri dubbi sulla reale possibilità per la slalomista austriaca di raggiungere questo primato a causa dei suoi problemi fisici e a causa delle prestazioni eccezionali della Shiffrin. Invece col ritorno alle migliori condizioni la Schild sta dimostrando di essere la più forte e ieri si è lasciata alle spalle l’americana poi finita seconda. Indubbiamente la battaglia tra queste due atlete per la conquista della coppa di specialità sarà epocale: una lotta tra la trentaduenne Schild, la più vincente della storia e la diciottenne Shiffrin, la più precoce campionessa della disciplina. Sul gradino più basso del podio troviamo la Riesch che continua a macinare punti in tutte le discipline. Per lei l’infortunio della Vonn e il rendimento ondivago della Maze sono un invito alla vittoria della sfera di cristallo, potendo mettere in campo la maturità che forse manca, per questo genere di appuntamenti, alle varie Gut, Weirather o Fenninger. Ai piedi del podio troviamo Gagnon, Loeseth ed Hansdotter seguite dalla nostra Costazza che al traguardo fa registrare il settimo tempo. Bene così. Tina Maze si deve accontentare della quindicesima piazza, ma questa è capace di tutto quindi non diamola per spacciata. Sono da segnalare le uscite di alcune tra le più titolate della disciplina come la Pietilae, la Zettel e la Kirchgasser. Per quanto riguarda la classifica di specialità, la Shiffrin conduce con 202 punti tallonata dalla Schild che ne ha 200 in forza delle ultime due gare vinte: e qui, come detto, sarà battaglia per tutta la stagione tra due delle più forti salomiste della storia. Per quanto riguarda la classifica generale è Maria Riesch a passare al comando, grazie al fatto che le dirette avversarie non competono tra i rapid gates, ma i distacchi sono a dir poco risicati. Per lo sci al femminile appuntamento per il 5 gennaio a Bormio dove si terrà lo slalom originalmente previsto a Zagabria ed annullato per mancanza di neve.

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->