Svindal su tutti nella velocità

 

Niente da fare per i pur bravi Reichelt, che sulla Stelvio ha già vinto e ieri si prende un bel secondo posto, o Guay che dopo una gara fantastica si ritrova comunque staccato di mezzo secondo e finisce terzo. Il norvegese quest’anno ha un ruolino di marcia davvero notevole: due vittorie su tre superG disputati e due vittorie su quattro dicese libere. Si confermano a buonissimi livelli sia il francese Theaux che l’austriaco Matthias Mayer che occupano la quarta e quinta posizione precedendo l’azzurro Innerhofer buono anche ieri. Gli altri azzurri a fare bene sono Silvano Varettoni che finisce nono e Fill quindicesimo. Peccato per la mancanza in gara di Dominik Paris, il nostro discesista più in palla, che l’anno scorso aveva vinto su questa pista. Tutto sommato buoni i piazzamenti dei nostri velocisti: in classifica di superG abbiamo Fill, Innerhofer e Heel al nono, decimo e tredicesimo posto. In discesa libera le cose vanno ancora meglio con Paris, Fill, Heel ed Innerhofer rispettivamente in quinta, sesta, undicesima e diciassettesima piazza, il tutto quando sono stati disputati la metà dei superG in calendario e quattro delle nove discese libere.

Svindal conduce quindi con buon margine le classifiche delle due discipline e anche quella generale. Certo l’austriaco Hirscher può recuperare già a partire dal tradizionale slalom di Zagabria del 6 gennaio ora spostato a Bormio per mancanza di neve nella località croata, ma non solo: il mese di gennaio in realtà da buone possibilità di recupero al giovane fenomeno austriaco. Sarà un gennaio preolimpico davvero interessante.

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->