Slalom di Semmering: un autentico show

Lo slalom di Semmering di ieri sera è stato uno spettacolo che verrà ricordato per un pezzo. Una gara tostissima in cui le atlete più forti si sono dannate l’anima per vincere, rischiando il tutto per tutto e riuscendo, senza sbagliare, a fare prestazioni eccellenti in un crescendo culminato con la prova di Mikaela Shiffrin. La Shiffrin, quella oramai celebre per la sua sciata precisa e sicura, quella che non sbaglia uno slalom da 4 anni, ieri ha dovuto fare dei numeri da circo per rimanere nel tracciato e vincere: rimbalzi recuperati al limite, cambi di direzione eseguiti in volo, tutto sul filo del rasoio. La statunitense alla fine della gara ha detto che era stata una battaglia. E proprio questa è stata la sensazione dell’entusiasta pubblico di Semmering come di quelli che stavano a casa. La Shiffrin ha aggiunto che ha rischiato di uscire dal tracciato quasi a ogni porta e anche questo è stato visto e apprezzato da tutti.

Lo slalom di Semmering pur essendo corso su una pista, la Panorama, che non presenta particolari difficoltà, ieri è stato durissimo. Nella prima manche il tracciato, complicato e con qualche trappola, ha fatto una bella selezione: 24 delle 68 atlete in partenza non sono arrivate al traguardo, ma delle big solo la Vlhova è caduta nel trabocchetto. Poi nella seconda manche la battaglia terminata coi fuochi di artificio finali rappresentati dalle prove della Holdener, finita terza, della Velez Zuzulova, anche lei sul podio, e poi della Shiffrin che ha vinto, ancora. Anche per questo verrà ricordato lo slalom di Semmering edizione 2016: la Shiffrin in questo week end ha vinto tre gare consecutive (nelle discipline tecniche) sulla stessa pista, cosa che era accaduta solo a Vreni Schnaider nel lontano 1989. L’americana ha vinto tredici slalom consecutivi e non scende da un podio di coppa dal gennaio 2015, in pratica da quasi 2 anni.

Nella gara di ieri inoltre si è rivista la squadra azzurra. Irene Curtoni si è piazzata undicesima mentre Chiara Costazza è finita ottava. Un risultato incoraggiante in vista dello slalom di Zagabria del 3 gennaio. La classifica di slalom vede la Shiffrin al comando con 400 punti, ma la Zuzulova (290) e la Holdener (260) davvero non mollano e cercano di resistere al dominio della statunitense. La Shiffrin, grazie a questo fine settimana col botto, allunga decisamente in classifica generale portandosi a quota 798 punti. Le inseguitrici per ora sono lontane: la Gut è a 583, la Stuhec a 495, Sofia Goggia 467 e Tessa Worley 463. L’anno nuovo si aprirà con lo slalom di Zagabria previsto per il 3 gennaio, il gigante e lo slalom di Maribor in calendario il 7 e l’8 e poi lo slalom di Flachau del 10. Solo dopo queste prove si tornerà alle gare veloci nei tre week end precampionati del mondo.

Vai alla home page di LineaDiretta24

 

Vuoi commentare l'articolo?

Francesco Corrado