Serie B: un Carpi inarrestabile

Luci e ombre in questa ventiquattresima giornata di Serie B. La capolista non molla la presa e torna a mostrare tutta la sua superiorità. Il Bologna diventa ufficialmente l’unica rivale del Carpi. Il Frosinone sprofonda sempre più in basso e vede allontanarsi il sogno della massima serie.

Anche in questo sabato va in scena un’altra emozionante giornata del campionato cadetto. Le distanze in classifica cambiano ancora una volta. Il Carpi non si ferma più. Gli emiliani non solo macinano punti, ormai sono ben quarantanove in questa competizione, ma mostrano un grande gioco di squadra. In quest’ultimo turno, il team del Falco ha avuto una grandissima reazione, ribaltando la rete nei primi minuti di gioco del Crotone. Un club completo, di altissima qualità, ma sopratutto tenace. I dati parlano chiaro: i biancorossi hanno la miglior difesa e attacco di questa Serie B.

In questo momento, arranca anche l’ultima outsider del Carpi. Il Bologna trova soltanto un pareggio senza reti contro il Pescara e si allontana ancora una volta dalla capolista. Adesso i punti di distacco sono ben otto, ma ancora tutto può succedere. Nonostante la brutta gara, nelle ultime settimane i rossoblu hanno cambiato marcia portandosi a “pochi” punti di distacco dal club del Falco. Questo miglioramento di prestazioni si può notare anche dai risultati: nelle ultime cinque gare gli uomini di Diego Luis Lopez hanno conquistato tredici punti.

Totale disastro per il Frosinone. Nell’anticipo di venerdì i Ciociari sono stati travolti con un secco e deciso 4-0 dal Bari, che sicuramente ha mostrato non pochi difetti, rivelandosi il flop del campionato cadetto. Per ora i gialloblu hanno ancora in mano un posto nei Play Offs, ma la situazione è tutt’altro che positiva. Le difficoltà sono molte, e solo un cambio di passo può permettere alla squadra di Roberto Stellone di andarsi a prendere il sogno, ormai lontano, della massima serie.

Luci e ombre nella zona calda della Serie B. Nonostante l’ottima vittoria contro il Livorno, rimane critica la situazione del Latina che si trova penultima in classifica. I nerazzurri, che fino a pochi anni fa lottavano per la promozione in Serie A, devono trovare una svolta per allontanarsi dall’incubo della Lega Pro. Invece, vola sempre più in alto il Cittadella. I granata superano facilmente il Trapani, ed ormai vedono il sogno salvezza ad un passo.

Il Carpi è tutto quello che una squadra dovrebbe essere. Non hanno solo un livello tecnico altissimo, ma anche la cosiddetta mentalità vincente. La vera svolta si è vista con le società più piccole, dove nonostante le difficoltà, riusciva sempre a conquistare i tre punti. Ormai non ci sono più dei veri avversari per questo team. Anche il Bologna, che in questi mesi ha migliorato notevolmente la sua situazione, deve ancora macinare per poter arrivare al livello della capolista. Per ora il club del Falco sembra solo e la massima serie una pratica già sbrigata.

Risultati 24/a giornata:
Bari – Frosinone 4-0
Bologna – Pescara 0-0
Brescia – Entella 3-0
Carpi – Crotone 2-1
Catania – Perugia 2-0
Cittadella – Trapani 1-0
Lanciano – Varese 1-2
Latina – Livorno 3-2
Pro Vercelli – Modena 1-1
Ternana – Vicenza 0-2
Spezia – Avellino (02.02.2015 alle ore 20.30)

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti