Serie B: lotta infinita per la vetta

Nell’insolito posticipo delle 18.30, la società rosanera conquista soltanto un punto contro la Spezia. Il team ligure, riesce proprio nel finale a beffare il club di Zamparini, rimontando la rete di Hernandez siglata nel primo tempo. Il rendimento della squadra di Beppe Iachini è calato notevolmente nelle ultime settimane, collezionando ben due pareggi consecutivi. Questa volta l’ottimo Empoli non si lascia scappare l’occasione. Gli Azzurri, pur soffrendo, trovano la vittoria allo stadio Euganeo di Padova, e si avvicinano alla vetta, che ora è staccata solo di due lunghezze. Osservando la pessima condizione fisica e mentale della rivale, la società toscana crede ancora fortemente nella “Remuntada“. Nella zona centrale della classifica le prospettive della Virtus Lanciano svaniscono nel nulla. I rossoneri con il pareggio odierno contro il Latina, salutano definitivamente il sogno della seconda posizione. La squadra abruzzese non ha ancora gli interpreti adatti per puntare ad un traguardo tanto importante. {ads1} Si accende la lotta nella zona retrocessione con quattro team che vogliono conquistare almeno i Play Out. Dopo una serie quasi infinita di sconfitte, il Novara torna al successo proprio contro la Reggina, che è una delle dirette avversarie per la permanenza in questo torneo. Però l’allerta deve ancora rimanere alta, poiché qualsiasi errore potrebbe far sprofondare i Gaudenziani nell’incubo della Lega Pro. Piccolo passo in avanti, anche, per il Cittadella che pareggia e rimane aggrappata alla salvezza. La società emiliana dovrà giocarsi il tutto per tutto nei scontri diretti contro la Reggina e Padova. Il pareggio interno con il Cittadella e la sconfitta a Bari costano a Pea e a Marino la panchine di Juve Stabia e Pescara. 

Trascorrono velocemente le giornate del campionato di Serie B, ma lo scontro ai vertici rimane sempre quello tra Palermo ed Empoli. Le due società sono forse le uniche a poter competere per la massima serie, poiché hanno degli organici di altissima qualità. La forza, sopratutto, dei siciliani si è vista ad inizio torneo: il team rosanero in poche settimane è passato dalla zona retrocessione al primato in classifica. La Virtus Lanciano oppure l’Avellino di turno non sono ancora in grado di poter impensierire i due club in cima. Nella zona Play Offs si è aggiunta prepotentemente anche il Cesena, pronta a conquistare la Serie A, che manca ormai da ben due stagioni.

Risultati 26/a giornata:

Crotone – Brescia 1-0
Varese – Avellino 1-1
Carpi – Cesena 1-2
Juve Stabia – Cittadella 1-1
Padova – Empoli 0-1
Lanciano – Latina 0-0
Trapani – Modena 2-0
Bari – Pescara 1-0
Novara – Reggina 1-0
Ternana – Siena 2-2
Palermo – Spezia 1-1

Vuoi commentare l'articolo?

Daniele Giacinti

0 Commentsprova

No comments!

There are no comments yet, but you can be first to comment this article.

Leave reply

Only registered users can comment.

-->